Giorgia Meloni-Elly Schlein, salta il confronto in tv? Cosa sta succedendo
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Giorgia Meloni-Elly Schlein, salta il confronto in tv? Cosa sta succedendo

Meloni Schlein

Sembra essere a rischio il duello tra Giorgia Meloni e Elly Schlein in tv. Le nuove norme sulla par condicio potrebbero cambiare tutto.

La par condicio agita il mondo della tv. I nuovi parametri Agcom per valutare la visibilità dei politici potrebbero portare al clamoroso forfait del duello televisivo tra la Premier Giorgia Meloni e la leader del Partito Democratico, Elly Schlein, di cui si stava parlando ormai da diversi mesi.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Meloni Schlein
Meloni Schlein

Salta il duello tv Giorgia Meloni-Elly Schlein?

Il mondo politico in tv potrebbe essere a serio rischio ed in particolare il tanto atteso appuntamento con il duello tra le leader, Giorgia Meloni ed Elly Schlein. A tenere banco, infatti, come detto, il nuovo regolamento che dovrebbe normare la par condicio sul piccolo schermo, voluto dall’Autorità per le comunicazioni (Agcom).

Le nuove regole, infatti, hanno generato non pochi chiacchiere e malumori tanto che, come sottolineato dal Corriere della Sera, ci sarebbe già “aria di ricorsi”.

In questo senso sarebbe entrata in gioco pure la Rai che sarebbe stata invitata nelle scorse ore alle audizioni dalla commissione di Vigilanza.

Da a quanto si apprende, il fulcro della vicenda sul nuovo regolamento si basa su alcuni paletti che impongono, oltre ai soliti criteri quantitativi, delle indicazioni “qualitative“.

Il Corriere, in questo senso, ha precisato come “la nuova par condicio dovrebbe tenere conto anche del valore delle varie fasce di ascolto, per cui, ad esempio, 10 minuti in prima serata potrebbero valere tre volte lo stesso tempo in terza”.

La posizione dell’Agcom

In questa ottica, il presidente dell’Agcom, Giacomo Lasorella, avrebbe già dato alcune spiegazioni.

L’Autorità non ha potuto non tener conto delle pronunce giurisprudenziali del Consiglio di Stato che, in precedenza, aveva accolto alcuni ricorsi delle televisioni, che avevavo fatto emergere l’importanza di una valutazione qualitativa e messo in mora l’Autorithy.

Infatti, in caso di mancata osservanza dei vari ordini di riequilibrio è previsto un contraddittorio. La sanzione amministrativa, in questo senso, potrebbe andare da 10.329 a 258.228 euro.

Da capire, quindi, come possano essere organizzati ora i confronti tra politici. Su tutti quello Meloni-Schlein.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2024 14:32

PD in rivolta: conflitti per le scelta su Ilaria Salis

nl pixel