La carriera e la vita privata dell’ex ministro, l’uomo di fiducia di Silvio Berlusconi tornato alla ribalta nella corsa al Quirinale.

Nato a Sondrio il 18 agosto 1947, Giulio Carlo Danilo Tremonti, per tutti semplicemente Giulio Tremonti, è un politico italiano ed ex ministro. Dopo un lungo periodo trascorso ai margini della vita politica, il suo nome è tornato alla ribalta nel 2022 a pochi giorni dalla prima votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Chi è Giulio Tremonti

Dopo il liceo Classico Tremonti consegue la laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Pavia. Intorno alla metà degli anni Settata inizia la sua carriera da docente. Lavora anche per una società di consulenza, che oggi conosciamo come Deloitte. Di fatto, nonostante uno spiccato interesse verso la materia, fino agli anni Ottanta Tremonti segue la politica solo da lontano.

Tremonti ministro

La prima tappa della carriera politica è rappresentata dalla candidatura alle elezioni politiche del 1987. Corre nelle liste del PSI. Diventerà deputato solo negli anni Novanta e con il movimento politico di Mario Segni. Dopo l’elezione si avvicina progressivamente a Silvio Berlusconi. Vota la fiducia al primo governo del Cavaliere che lo nomina Ministro delle finanze. Incarico che avrebbe ricoperto anche in occasione del secondo governo Berlusconi, quando fu scelto come ministro dell’Economia e delle Finanze. L’ascesa di Tremonti subisce una battuta d’arresto nel 2004, quando lascia il suo prestigioso incarico. La storia politica chiarirà che di fatto era diventata impossibile la convivenza con Gianfranco Fini, vice-Presidente del Consiglio.

Tremonti torna nella squadra di governo con il terzo governo Berlusconi. Il Cavaliere lo nomina vicepresidente del Consiglio, incarico che ricoprì fino alle dimissioni di Siniscalco, entrato in conflitto con l’esecutivo. Tremonti torna quini al Ministero dell’Economia. Ovviamente con il quarto governo Berlusconi la musica non cambia. Tremonti viene messo alla guida di quello che sicuramente sotto molti punti di vista è un ministero chiave.

Tremonti prosegue l’attività politica anche dopo le dimissioni di Silvio Berlusconi anche se perde progressivamente peso politico e consensi.

Montecitorio Parlamento
Montecitorio

Giulio Tremonti Presidente della Repubblica: la suggestione del 2022

Nel gennaio 2022 il nome di Tremonti, come anticipato è emerso a pochi giorni dalla prima votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica. Stando a quanto emerso a mezzo stampa nella giornata del 21 gennaio, proprio il nome dell’ex ministro sarebbe stato al centro di un confronto tra Matteo Salvini e Fraccaro, con il leader della Lega che avrebbe sondato il terreno in casa M5S.

La moglie e i figli

Tremonti è stato sposato con Fausta Beltramenti, moglie dell’ex ministro fino al 2013, anno della morte della donna. La Signora Fausta è morta in seguito ad una lunga malattia. I due hanno avuto due figli, Luisa e Giovanni.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-01-2022


Il testo del nuovo Dpcm: in quali negozi si potrà andare senza Green Pass

Quirinale, il Governo approva il decreto Grandi elettori