I fan di Giorgia Meloni la attaccano sui social per essere troppo vicina a Draghi, Nato e Ue.

Come sempre l’elettorato non è mai contento. E quello di Giorgia Meloni non può esserne esente. La presidente di Fratelli d’Italia non è stata ancora incaricata ufficialmente dal presidente della Repubblica per il prossimo governo e già subisce le critiche. A sole due settimane dalla vittoria i suoi elettori sono già in rivolta sui social. Il motivo è il cambio di toni nei confronti dell’Europa e la cosiddetta “draghizzazione”.

In queste settimane Meloni si è messa a lavoro per affrontare le future sfide per il paese e sta lavorando a stretto contatto con il governo uscente per una “transizione ordinata”. Le posizioni e i toni della futura premier sono molto più pacati, come è giusto che sia, rispetto a quelli utilizzati in campagna elettorale. Ma questa moderazione non è stata molto gradita dal suo elettorato più arrabbiato.

«Da “Io sono Giorgia” a “Io sono Draghi Bis” il passo è stato breve…brevissimo», commenta su Twitter un utente. Da Twitter a Instagram, sono molti i commenti degli elettori di Giorgia Meloni che sono sul filo della delusione. A creare disappunto è la volontà della leader di creare un governo credibile e di alto profilo con molti profili tecnici. Ma soprattutto il saldo legame con l’Ue e con la Nato sono i motivi che ad alcuni fanno addirittura già rimpiangere il voto. I sostenitori di Fratelli d’Italia hanno visto questo atteggiamento come un voltafaccia rispetto alle promesse fatte all’opposizione e durante la campagna elettorale.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le accuse sui social per la “svolta europeista” della leader

Gli elettori si sono scatenati sui social dopo il commento di Giorgia Meloni su Twitter relativamente alla risposta europea sulla crisi energetica unendosi alla richiesta della presidente della Commissione Ue. Il post della futura premier è stato tempestato di commenti di critica e veri e propri insulti. «Dovevi distruggerli Giorgia, non unirti a loro!», «Non dirmi che sei già diventata schiava europea, mi fai rimpiangere il voto», «Non è ancora al governo e ha già deluso».

E ancora «Ti abbiamo votato per dare una svolta contro l’Europa mafiosa, non per continuare ad esserne succubi». Meloni è stata accusata di aver “già tradito gran parte del suo elettorato in una frase sola”, frasi che suonano come insulti pesanti come “Giorgia Meloni si è già venduta” mentre c’è chi richiama la sua frase “è finita la pacchia”. Chi le chiede se sia diventata europeista, “Non dovevamo essere un Paese sovrano?».

Ma c’è anche chi si aspettava un atteggiamento del genere, soprattutto da parte di chi non ha votato Fdi. «Lo sapevo che saresti diventata lo scendiletto europeo, avevi già dato chiari segnali». Mentre c’è chi fa ironia paragonandola a Letta e a Draghi per il commento europeista. «Ricordati che non ti abbiamo votata per fare il Draghi 2», «Mario restituisci subito l’account a Giorgia», e via così.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Speciale Governo

ultimo aggiornamento: 08-10-2022


Sondaggi: Meloni la più amata dopo ….

Piano Meloni: tra le misure, aumenti degli stipendi