Il governo Meloni ha dettagliato le proprie priorità: la crisi energetica e il caro bollette. Meloni continua a lavorare a Montecitorio.

Giorgia Meloni, ormai presidente del Consiglio in pectore in attesa dei passaggi istituzionali e della chiamata del Presidente Mattarella, continua a lavorare a Montecitorio insieme ai suoi più fidati collaboratori. Si parla chiaramente della formazione della squadra di governo, ma anche delle prime emergenze da affrontare una volta alla guida del Paese. “Mi sto occupando delle bollette, quella è la mia priorità adesso, il tema energetico”.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I programmi di Meloni

La leader di Fratelli d’Italia si sta orientando su più piani. Da parecchio tempo Meloni propone il disaccoppiamento dell’energia prodotta da fonti rinnovabili dal prezzo del gas. Stando alla sua linea, si potrebbe realizzare questo passaggio con un costo relativamente contenuto e senza la necessità di coinvolgere l’Unione europea. Allo stesso tempo, però, servirà un nuovo decreto aiuti.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Nei giorni scorsi si è parlato del famoso dl Aiuti quater, il quale dovrebbe partire dalla conferma di tutte quante le misure previste nei precedenti decreti firmati dal governo Draghi. Ancora qualche dubbio sulla proroga del taglio delle accise su benzina e gasolio, vista la discesa del prezzo dei carburanti nelle ultime settimane.

In ogni caso, Meloni sta pensando anche a interventi più strutturali, tanto che si parla della possibilità di sbloccare le trivellazioni, per estrarre più gas e cercare di compensare così la mancanza di quello russo.

La leader di Fratelli d’Italia si sta muovendo anche a livello istituzionale: nei giorni scorsi ci sono state telefonate sia con il ministro Cingolani che con la presidente del Parlamento europeo Metsola.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 02-10-2022


Nasce il Comitato Nord: Bossi crea la prima corrente interna alla Lega 

Elezioni: diminuiscono le donne in parlamento