Le regole per ottenere il Green Pass, disponibile anche dopo la somministrazione della prima dose di vaccino contro il Covid.

Dal 15 ottobre il Green Pass diventa obbligatorio per accedere a lavoro. La stretta, come noto, interessa sia i dipendenti della Pubblica Amministrazione che i privati. La buona notizia per chi è sprovvisto della certificazione verde e vuole mettersi in regola con il vaccino, è che il governo ha accorciato i tempi per ottenere il certificato. Alla luce delle nuove disposizioni del governo, il Green Pass sarà disponibile nell’immediato anche dopo la somministrazione della prima dose del vaccino.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Come avere il Green Pass

Partiamo dalle basi ricordando che hanno diritto al Green Pass:

le persone vaccinate;

i soggetti guariti dal Covid;

le persone che effettuano un tampone (che ovviamente deve avere esito negativo).

Le esenzioni

La certificazione verde non è obbligatoria per tutti. Al mese di ottobre 2021 sono esentati:

i bambini di età inferiore ai 12 anni;

persone che non possono vaccinarsi per motivi medici/clinici. L’esenzione deve essere certificata da autorità sanitarie competenti.

Green Pass dopo la prima dose di vaccino contro il Covid: dopo quanto è disponibile la certificazione verde

Dal 15 ottobre, ossia da quando il Green Pass diventa obbligatorio a lavoro, il Green Pass sarà disponibile dal giorno successivo a quello della somministrazione della prima dose di vaccino. Prima, per avere la certificazione verde, si dovevano attendere quindici giorni dalla somministrazione della prima dose.

GREEN PASS
GREEN PASS

Come scaricare la certificazione verde (anche senza Spid)

In seguito alla vaccinazione l’utente riceve, tramite mail o tramite sms, l’authcode con il quale è possibile scaricare il Green Pass.

È possibile scaricare il Green Pass:

dal sito del governo (dopo l’autenticazione con le tue credenziali SPID o CIE, puoi acquisire la Certificazione verde COVID–19). Gli utenti sprovvisti di SPID o carta di identità elettronica possono scaricare il Green Pass da questa sezione del sito del governo. Per accedere basta avere la tessera sanitaria;

dal fascicolo sanitario elettronico;

dall’app Immuni e dall’app Io;

in farmacia.

Come recuperare il Codice AUTHCODE

Nel caso in cui non si riceva l’authcode è possibile recuperare il codice alla sezione dedicata del sito del governo sul Green Pass. Anche in questo caso basterà avere la tessera sanitaria.

Quanto dura il Green Pass: la validità

Anche per quanto riguarda la validità della certificazione ci sono delle novità che è bene tenere a mente.

In base alle regole in vigore dal 15 ottobre, il Green Pass viene rilasciato, come visto, il giorno successivo alla somministrazione della prima dose e vale fino alla somministrazione della seconda dose. Al completamento del ciclo vaccinale il Green Pass ha validità di un anno.

Per i soggetti guariti dal Covid il Green Pass ha durata di sei mesi.

Chi fa un test antigenico ottiene un green pass valido per 48 ore mentre chi fa un test molecolare riceve una certificazione valida per 72 ore.

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 14-10-2021


Papa Francesco, “L’aborto è omicidio”

Scontri a Roma, Fiore e Castellino: “In piazza contro il Green Pass. Forza Nuova non opera da 20 mesi”