Nel dpcm salta la norma sugli uffici postali: per ritirare la pensione si dovrà avere il Green Pass. Le regole.

Con il decreto approvato nella giornata del 21 gennaio, il governo ha stilato la lista dei negozi per i quali non è necessario presentare il Green Pass. La novità è rappresentata dal fatto che nel dpcm non è rientrata la norma che consentiva di accedere agli uffici postali per ritirare la pensione. Quindi servirà il green pass per recarsi negli uffici postali per ritirare la pensione. Parliamo del Green Pass base, quindi della certificazione rilasciata in seguito ad un tampone che evidentemente deve essere negativo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Nuovo Dpcm, serve il Green Pass per ritirare la pensione

Nel Dpcm approvato il 21 gennaio salta quindi la norma per la quale sarebbe stato possibile recarsi negli uffici postali e nelle banche per riscuotere ad esempio la pensione. Quindi sarò necessario avere la certificazione verde di base per andare a riscuotere. Questo non vale solo per gli uffici postali ma anche per gli uffici bancari.

GREEN PASS
GREEN PASS

Dove non serve la certificazione verde

Con il nuovo dpcm il governo ha individuato cinque esigenze primarie per soddisfare le quali non è richiesto il possesso del Green Pass. Si tratta di:

alimentare e prima necessità;
sanitario;
veterinario;
di giustizia;
di sicurezza personale.

Significa che per entrare in un supermercato non sarà necessario avere la certificazione verde. Allo stesso modo sarà possibile recarsi negli uffici delle forze di polizia ad esempio per sporgere una denuncia. Resta libero anche l’accesso in farmacia e in parafarmacia, ad esempio.

Di seguito il comunicato stampa pubblicato sul sito del governo al termine del Consiglio dei Ministri del 21 gennaio.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-01-2022


Interferenze 5G, cancellati diversi voli negli Usa

Bankitalia rivede al ribasso il Pil italiano nel 2022