Brando Benifei chiama a raccolta i giovani militanti di sinistra per riformare il partito democratico con “Coraggio Pd”.

L’idea è quella di rifondare il Partito democratico con persone diverse e idee chiare. E’ questo l’obiettivo con cui Brando Benifei, capodelegazione democratico al Parlamento europeo dal 2019, annuncia l’evento di sabato 29 ottobre che ha ricevuto già la maggior parte delle adesioni. Un nuovo partito, “Coraggio Pd”, con under 40 che già militano all’interno del partito, con idee chiare e progressiste.

giovani al lavoro
giovani al lavoro

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La mobilitazione giovanile di sinistra

Chiamata a raccolta dei democratici di tutta Italia. Brando Benifei, capodelegazione democratico al Parlamento europeo dal 2019, ha deciso di dare vita a un “nuovo Partito Democratico”, quello che vede la presenza di under 40 con esperienze amministrative e di militanza nel partito.

Si chiama “Coraggio Pd”, il partito che vedrà l’evento lanciato da Benifei sabato 29 ottobre 2022, all’auditorium Antonianum a Roma, ospitando circa 500 persone. Proprio Benifei afferma di aspettarsi una presenza massiccia all’evento “perché c’è in corso una grossa mobilitazione da tutto il Paese”. Effettivamente, il numero delle adesioni ha superato i 300 utenti.

Chi parteciperà?

Tra i partecipanti ci saranno: Gaia Romani, assessore 25enne del Comune di Milano; Tommaso Bori, consigliere regionale dell’Umbria; Caterina Cerroni, segretaria nazionale dei Giovani democratici; Rachele Scarpa, la più giovane parlamentare dell’attuale legislatura.

Poi abbiamo Marco Lamperti, 35 anni assessore di Monza; Simone D’Angelo, consigliere comunale e segretario del Pd di Genova; Stefano Albano, capogruppo in consiglio comunale a L’Aquila; Lorenzo Marinone, consigliere comunale di Roma e delegato del sindaco Gualtieri alle politiche giovanili.

Sarà presentato un documento di idee e proposte da parte di uno schieramento progressista e socialista europeo, “in linea con il programma delle elezioni: un profilo incentrato su sociale e diritti per una sinistra di governo”. Le idee del programma riguardano riduzioni dell’orario di lavoro a parità di salario per favorire l’occupazione, matrimonio egualitario, lotta alle disuguaglianze, salario minimo, diritti civili e ambiente.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-10-2022


La Lega diffida Bossi: “Non può usare il simbolo”

Bruxelles, Meloni e Von der Leyen giovedì 3 novembre