E’ alta tensione tra Washington e Pechino. Gli Stati Uniti hanno sospeso 44 vettori cinesi fino a fine marzo.

WASHINGTON (STATI UNITI) – Continua ad essere alta la tensione tra Washington e Pechino. Come riportato dall’Ansa, dopo l’introduzione da parte della Cina di regole molto rigide negli ingressi (misure che hanno portato molte compagnie americane a cancellare i voli ndr), gli Stati Uniti hanno voluto rispondere cancellando 44 vettori cinesi almeno fino a fine marzo.

In particolare si tratta dei voli gestiti da Air China, China Easter Airlines, China Southern Airlines e Xiamen Arlines. Loro dal 30 gennaio al 29 marzo non potranno atterrare in terra americana.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Alta tensione Usa-Cina

La decisione presa dagli Stati Uniti ha confermato l’alta tensione con la Cina. Non possiamo escludere già nei prossimi giorni una reazione da parte di Pechino a questa misura in una battaglia che rischia di fare molto male all’economia di entrambi i Paesi.

Difficile in questo momento ipotizzare in questo momento un incontro tra i due leader per provare a riportare un clima più tranquillo e per questo motivo molto probabilmente il braccio di ferro continuerà anche nei prossimi mesi e capiremo se ci saranno degli effetti sull’economia mondiale oppure questa situazione costerà molto cara ai due Paesi.

Aereo
Aereo

Turismo a rischio per Washington e Pechino

Le decisioni prese da Washington e Pechino potrebbero rallentare il turismo dei due Paesi. Il momento non è sicuramente semplice anche per la pandemia e la speranza era naturalmente quella di una ripartenza in questo 2021, ma le regole messe in campo potrebbero mettere in difficoltà i settori.

Vedremo se le previsioni saranno confermate nelle prossime settimane oppure ci sarà il calo dovuto proprio a queste misure che sono state messe in campo dai due Paesi in questi ultimi giorni per contrastare la risalita dei casi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 22-01-2022


MotoGP, Jack Miller positivo al Covid

Confindustria, il caro-energia ha un impatto negativo sul Pil del 2022