Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha parlato della minaccia di Putin di utilizzare armi nucleari: “potrebbe essere realtà”.

Il leader del Cremlino, poco prima di indire la mobilitazione parziale in Russia il 21 settembre, ha minacciato di utilizzare il suo intero arsenale nella guerra con l’Ucraina di Zelensky. Avrebbe inoltre dichiarato di essere pronto ad utilizzare perfino armi nucleari.

Volodymyr Zelensky

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La mobilitazione parziale

Il Presidente russo in un discorso alla Nazione dichiara lo “stato di mobilitazione parziale” richiamando 300 mila riservisti e minaccia di ricorrere all’uso di armi nucleari. Il leader del Cremlino Vladimir Putin, ha tenuto un discorso alla sua nazione in cui ha annunciato una mobilitazione militare parziale in Russia.

Le sue parole: “L’Occidente vuole distruggerci”, ha detto. Poi ha aggiunto: “Sta tentando di trasformare il popolo ucraino in carne da cannone. Il nostro obiettivo è liberare il Donbass”. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha parlato della minaccia di Putin, asserendo che “forse ieri era un bluff. Ora, potrebbe essere una realtà”. Il leader ucraino lo ha affermato durante un’intervista rilasciata a Cbs.

“Ha preso di mira e occupato la nostra centrale nucleare e la città di Enerhodar. Questa centrale nucleare ha sei reattori”, dice il presidente ucraino. E continua: “Diversi giorni fa, i russi hanno iniziato a sparare ad un’altra centrale nucleare, quella di Pivdenna. Il missile ha colpito l’area che si trovava a 300 metri dalla centrale nucleare. Nell’impianto sono state distrutte porte e finestre. Quindi” Putin “vuole spaventare il mondo intero. Questi sono i primi passi del suo ricatto nucleare. Non credo che stia bluffando. Dobbiamo continuare a fare pressione su di lui e non permettergli di continuare”, dice.

Poi ha aggiunto: “Voglio ringraziare il presidente Biden per la decisione positiva che è già stata presa, e il Congresso degli Stati Uniti. Abbiamo ricevuto i Nasams, i sistemi di difesa aerea. Ma credetemi, non basteranno ancora a coprire le infrastrutture civili, scuole, ospedali, università, case di ucraini”, conclude.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 26-09-2022


Allerta meteo, quali le regioni a rischio?

Milano: liceo Manzoni occupato in protesta contro Meloni