Dramma a Houston, Texas: bambino di tre anni uccide il fratello di 8 mesi con un colpo di pistola.

Nuova tragedia negli Stati Uniti, dove un bambino di 3 anni ha ucciso il fratello di appena 8 mesi con un colpo di pistola. L’episodio di cronaca è avvenuto a Houston, in Texas.

Houston, bambino di 3 anni uccide il fratello di 8 mesi con un colpo di pistola

Stando alle prime ricostruzioni, il bimbo di 3 anni avrebbe trovato la pistola incustodita e avrebbe accidentalmente esploso un colpo con il quale ha ucciso il fratello di appena 8 mesi. Il proiettile ha colpito il neonato all’addome. Inutile la corsa in ospedale. Per il piccolo non c’è stato nulla da fare.

La pistola dalla quale è partito il colpo che ha ucciso il piccolo di otto mesi è stata ritrovata nella macchina utilizzata per trasportare il bimbo in ospedale e non a casa, dove è avvenuta la tragedia.

SH_ambulanza
SH_ambulanza

La polemica sul possesso delle armi negli Stati Uniti

Il drammatico episodio di cronaca avvenuto a Houston riaccende ovviamente le polemiche sulle armi negli Stati Uniti. Il caso dimostra come le armi possano diventare una minaccia anche per le persone che magari si vogliono difendere nel momento in cui si decide di comprare una pistola e portarla a casa.

Tre bambini morti a Los Angeles: arrestata la madre

Il secondo caso di cronaca che ha scosso gli Usa nelle ultime ore è quello dei tre bambini trovati morti in casa. Come riferito dalla RAI, a lanciare l’allarme è stata la nonna dei piccoli, che ha denunciato anche la scomparsa della madre dei bambini.

La mamma dei tre bambini è stata intercettata a diversi chilometri di distanza dalla sua abitazione. Per motivi ancora da chiarire, la donna ha lasciato la sua macchina e ne ha rubata una.

La donna, una ragazza di 30 anni, è stata fermata dagli agenti e risulta sospettata dell’omicidio dei tre bambini.


Strage nel Torinese, pensionato uccide la moglie, il figlio, i padroni di casa e poi si spara

Gli effetti collaterali del vaccino Johnson and Johnson: il bugiardino