I cinque gol più belli di Mario Balotelli con la maglia del Milan

77 presenze complessive, 33 reti realizzate tra campionato e coppe varie: la media-gol in rossonero di Mario Balotelli è di tutto rispetto.

chiudi

Caricamento Player...

Zero trofei, molte prodezze: Mario Balotelli ha regalato ai tifosi del Milan una serie di gol di pregevole fattura. Bolidi dalla distanza, punizioni impeccabili, azioni personali: il repertorio dell’ex quarantacinque rossonero è vasto e spettacolare. Ecco la nostra personale Top Five di Super Mario.

I cinque gol più belli di Mario Balotelli con il Milan

8 maggio 2013, il Milan strapazza il Pescara a domicilio. Il gol del definitivo 4-0 per i rossoneri porta la firma di Mario Balotelli, già autore della rete del vantaggio: il quarantacinque milanista, ben servito in area da Flamini, protegge palla, si gira e, cadendo, insacca con il destro sotto la traversa.

Stagione 2013-2014, 15esima giornata di campionato: i rossoneri di Massimiliano Allegri sono sotto 2-1 al Picchi di Livorno. Al minuto 84 ci pensa Mario Balotelli a rimettere le cose a posto. Punizione dalla distanza per il Milan, bolide a effetto di Super Mario e pallone all’incrocio.

Champions League 2013-2014, Gruppo H: il Milan espugna il Celtic Park di Glasgow. Mario Balotelli regala il 3-0 ai rossoneri con un gol eccezionale. Lancio lungo per il centravanti milanista, che entra in area, vince un contrasto e di giustezza infila il portiere Forster sul palo più lontano. Un concentrato di tecnica e strapotere fisico.

Settembre 2013, il Milan perde in casa contro il Napoli. È una serata complicata per Mario Balotelli, che fallisce il primo calcio di rigore della sua carriera, colpisce una traversa e si fa espellere a tempo scaduto. Ma c’è spazio anche per una prodezza: minuto 91, destro a giro dal limite di Super Mario e pallone alle spalle di Reina. Una rete tanto bella quanto inutile.

Venerdì 14 febbraio 2014, 24esima giornata di Serie A: i rossoneri di Clarence Seedorf ospitano il Bologna a San Siro. La partita non si sblocca, ma a quattro minuti dalla fine ci pensa Mario Balotelli. L’attaccante milanista, da trenta metri abbondanti, lascia partire un missile carico di effetto che incenerisce l’incolpevole Curci.