È un 34enne fiorentino l’autore del più grande attacco cyber-finanziario messo a segno in Italia. Il soggetto è stato identificato dagli uomini della Polizia Postale.

Gli uomini della Polizia Postale, al termine di un lungo ed impegnativo lavoro di indagine, hanno identificato l’autore di quello che è considerato come il più grande attacco cyber-finanziario messo a segno in Italia.

Identificato l’autore del più grande attacco cyber-finanziario in Italia

Stando a quanto riferito dall’ANSA, l’autore dell’attacco hacker è un trentaquattrenne di Firenze. L’uomo ora deve rispondere delle accuse di fronde informatica, auto-riciclaggio e bancarotta fraudolenta.

Polizia
Polizia

Un colpo da 120 milioni di euro circa

Il colpo in questione, oltre ad essere il più grande mai messo a segno in Italia, è anche uno dei più grandi realizzati a livello mondiale per quanto riguarda il mondo delle cryptovalute.

Il trentaquattrenne ha hackerato la piattaforma BITGRAIL mettendo a segno un colpo da 120 milioni di euro circa truffando più di duecentomila risparmiatori. Numeri da capogiro che però rafforzano anche il lavoro condotto dagli uomini della Polizia Postale che in questo modo concludono con successo un’operazione difficilissima, mostrando l’efficacia del corpo in un settore nuovo.

Non sbaglia chi parla di una pietra miliare nella lotta agli hacker. Inoltre l’attacco in questione riporta alla ribalta il problema della sicurezza in rete. In un mondo sempre più tecnologico aumentano i rischi e la lotta al crimine deve tenere il passo per prevenire ed intercettare le nuove minacce che si nascondono sulla rete.

Si tratta di una sfida che deve essere combattuta da tutti gli attori presenti sulla scena, chiamati a garantire il binomio progresso-sicurezza.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
cronaca economia

ultimo aggiornamento: 21-12-2020


Possiamo incontrare amici e parenti? Le regole per le visite a Natale

Tesla sbarca nel listino ricco di Wall Street