Donnarumma, capitolo chiuso? Il fondo Elliott deciso a non lasciar partire il giovane talento rossonero

Nei concitati giorni che precedono (anzi, dovrebbero precedere) la cessione del Milan da parte di Silvio Berlusconi, i nuovi arrivati del fondo Elliott, corsi a dare man forte agli investitori asiatici, hanno subito messo in chiaro le cose: la formazione rossonera non verrà depredata dei suoi talenti. Prima di pensare al mercato in entrata, dunque, la nuova dirigenza si occuperà dei rinnovi di Suso e Donnarumma. Punto interrogativo invece intorno al futuro di Mattia De Sciglio, probabile uomo mercato per arrotondare i fondi rossoneri. Con la Juventus sempre vigile sui gioielli di casa Milan, gli americani hanno chiesto che ogni operazione di mercato (in entrata e in uscita) venga concordata con loro.

L’altro grande obiettivo a stelle e strisce si chiama Deulofeu. La crescita dello spagnolo non è passata inosservata e i nuovi proprietari rossoneri sembrano concordi sul non voler lasciar partire il giocatore, mettendo dunque mano al portafogli per far fronte alle sirene inglesi ma soprattutto a quelle del Barcellona, deciso a riportare il giovane talento alla casa madre.

Sul fronte acquisti i nomi che circolano riguardano giovani scommesse come Keita e vecchie conoscenze del nostro campionato come Alvaro Morata. Occhi puntati anche sul grande ex Aubameyang, ma sarà necessario risolvere prima la questione Bacca, sempre in bilico tra la cessione e un futuro a Milanello.

milan

ultimo aggiornamento: 30-03-2017


Serie A, tutto quello che c’è da sapere su Napoli-Juventus

Milan, vietato svalutare la rosa: Li non potrà vendere i gioielli rossoneri per far cassa