Il mercato automobilistico italiano frena a marzo 2024
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Il mercato automobilistico italiano frena a marzo 2024

parcheggio auto

Le ultime tendenze del mercato automobilistico italiano a marzo 2024, incluse le preferenze di alimentazione.

A marzo 2024, il panorama automobilistico italiano ha subito una battuta d’arresto, evidenziando un calo delle immatricolazioni del 3,7% con un totale di 162.083 unità, rispetto alle 168.324 dell’anno precedente. Questo declino rompe la sequenza di crescita positiva, imputabile in parte ai minori giorni lavorativi del mese e, soprattutto, al ritardo nell’implementazione dei nuovi incentivi per l’acquisto di veicoli.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

auto utilitarie

Immatricolazioni e preferenze dei consumatori

Il primo trimestre del 2024 si chiude comunque su una nota positiva, segnando una crescita del 5,7% rispetto allo stesso periodo del 2023, con 451.261 auto immatricolate. Nonostante una lieve flessione, i privati mantengono una quota di mercato del 49,7%. Le autoimmatricolazioni, invece, guadagnano terreno, attestandosi all’11,5% del totale. Da sottolineare la variazione nelle preferenze dei noleggi: il lungo termine subisce una decrescita al 21%, mentre il breve termine cresce notevolmente, raggiungendo il 12,4%.

Le auto a benzina vedono una risalita al 31,4% delle preferenze, mentre le diesel e le auto a Gpl registrano un calo. Interessante è l’aumento delle auto ibride, che si attestano al 39% delle preferenze, dividendo il mercato tra full hybrid (11%) e mild hybrid (28%). Al contrario, le auto elettriche e le plug-in evidenziano una contrazione, fermandosi rispettivamente al 3,3% e al 3,5% del totale.

Il mercato per tipologie di carrozzeria

Le citycar mantengono una solida quota, ma è il segmento delle SUV a registrare una crescita esponenziale. Anche le utilitarie vedono un incremento significativo. Nel settore medio-alto gamma, sia berline che SUV mostrano performance positive, segnalando una tendenza verso modelli di lusso e prestazioni elevate.

Stellantis, nonostante un calo dell’11,60%, continua a dominare il mercato. Il Gruppo Volkswagen e Renault mostrano invece segni positivi, con crescita nelle vendite. Toyota e MG evidenziano incrementi notevoli, con quest’ultima che segna un +66,90%. Tra i marchi premium, Volvo spicca con un aumento del 55,07%, mentre Tesla registra una flessione notevole.

Il mercato automobilistico italiano di marzo 2024 riflette la complessità di un settore in continua evoluzione, dove incentivi, preferenze di alimentazione e tipologie di auto giocano ruoli chiave. Nonostante il rallentamento, l’interesse verso veicoli più ecologici e modelli di lusso sottolinea un cambiamento nelle priorità dei consumatori italiani.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2024 13:53

Boom degli esami della patente: numeri e novità

nl pixel