Putin ha presentato una nuova “arma ideale” per combattere la guerra: il missile ipersonico Kinzhal. Scopriamo di che si tratta.

La guerra in Ucraina continua, e sembra non potersi fermare, almeno nei prossimi giorni. Il tavolo dei negoziati è, al momento, completamente vuoto. Seppure i toni dimessi del discorso alla nazione di Vladimir Putin nel ‘Giorno della Vittoria’ abbiano causato sgomento negli analisti di geopolitica internazionale, facendo pensare ad un arretramento del presidente russo, la sua nuova “arma ideale” incute molto timore. Parliamo del missile ipersonico Kinzhal. Ma scopriamo meglio di che si tratta.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cos’è missile ipersonico Kinzhal?

Il suo nome completo è Kh-47M2 Kinzhal. In russo, significa “pugnale”, ed è il missile balistico ipersonico duale usato dalle forze armate della Russia inizialmente lo scorso 19 marzo. Il Kinzhal era stato lanciato da un Mig-31K della Russia, contro un deposito sotterraneo di munizioni che si trovava a Delyatin, nella regione ucraina di Ivano-Frankovsk, vicino al confine con la Romania. Ai tempi dell’URSS, tale luogo era sede di un deposito per testate nucleari. Il Kinzhal è un sistema ultramoderno, il quale può essere armato sia tramite testate convenzionali che con testate nucleari. Per questo, il missile viene anche definito duale. Il Kinzhal può bucare le difese antimissilistiche – non possedute dall’Ucraina – e ciò rende l’impiego di tale arma nel contesto della guerra attuale solamente dimostrativo.

Vladimir Putin
Vladimir Putin

Vladimir Putin aveva definito il Kinzhal un'”arma ideale” nel momento in cui, a marzo 2018, aveva parlato del missile per la prima volta. Tale arma fa parte del gruppo rinnovato di sistemi ipersonici creati in Russia – assieme al missile da crociera Tskinkal e al missile intercontinentale Avangard. L'”arma ideale” di Putin ha una gittata spaventosa, di ben 2mila chilometri, qualora venga lanciato da un Mig. Parliamo invece di 3mila chilometri di gittata, qualora il Kinzhal venga lanciato da un Tu-22M3. Il Kinzhal può raggiungere la spaventosa velocità di Mach10, ovvero 12mila chilometri l’ora, e segue una traiettoria che non si può prevedere. “Il suo ruolo nella deterrenza non nucleare è nelle prime fasi di una escalation. Tuttavia è inteso primariamente come arma nucleare. Questo è quanto si legge in un articolo del Center for Strategic and International Studies.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 10-05-2022


Ricciardi: “Preoccupa la tendenza a considerare la pandemia finita”

Draghi a Biden: “Putin voleva dividerci ma ha fallito”