Il Salone dell'Auto si trasferisce a Milano: Torino nel caos politico

Ufficiale, il Salone dell’Auto 2020 si trasferisce a Milano, caos politico a Torino

Torino, il Salone dell’Auto si trasferisce a Milano, Ira del sindaco Chiara Appendino che si prepara alla contromossa. Ma c’è chi parla di dimissioni.

Il Salone dell’Auto lascia Torino e si trasferisce a Milano. L’annuncio, per certi versi inaspettato, ha aperto un caso politico che mette nei guai la Appendino e la sua Giunta. Gioisce invece l’ACI di Milano che ha dato il suo benvenuto alla principale rassegna automobilistica in Italia.

Il Salone dell’Auto si trasferisce a Milano

Dopo aver visto sfumare le Olimpiadi invernali e con la questione Tav ancora aperta, la Appendino vede fuggire anche il Salone dell’Auto che preferisce passare dalla capitale italiana dell’auto alla capitale italiana della moda.

Salone dell’Auto 2020 a Milano

Gli organizzatori hanno ufficializzato il trasferimento a Milano per il 2020. La notizia è stata confermata da Geronimo La Russa, presidente dell’Automobile Club Milano.

“La conferma che il Salone dell’Auto sarà organizzato in Lombardia è per noi davvero molto importante. Una grande soddisfazione ma anche una enorme responsabilità. Tutti insieme dovremo fare squadra per realizzare un evento all’altezza delle aspettative”.

“A Milano e in Lombardia abbiamo una grande tradizione motoristica, basti pensare al Gran Premio d’Italia che quest’anno festeggia le novanta edizioni, al Museo dell’Alfa Romeo di Arese, ai marchi che hanno scritto la storia dell’automobilismo esportando la creatività, il know how e il prestigio italiani in tutto il mondo: Alfa Romeo, i grandi carrozzieri, Isotta Fraschini ed Innocenti. Sono convinto che il nostro territorio saprà affrontare, vincendola, anche questa sfida entusiasmante”.

Salone Auto Torino
Fonte foto: https://www.facebook.com/ParcoValentinoGPA

La disputa tra Torino e il Salone dell’Auto

Alla base del contrasto c’è la lotta iniziata dal MoVimento Cinque Stelle di Torino che si è battuto per impedire agli organizzatori del Salone di allestire la fiera nel Parco del Valentino. Di fronte agli ostacoli i vertici della rassegna automobilistica hanno deciso di guardare altrove, ossia alla vicina Milano, che dopo le Olimpiadi si gode una seconda vittoria sui vicini di Regione.

Chiara Appendino
Chiara Appendino

Chiara Appendino alle strette

Il sindaco di Torino questa volta non nasconde il suo rammarico e minaccia provvedimenti. La Appendino potrebbe tagliare qualche testa o arrivare addirittura a rassegnare le dimissioni, Scenario difficile ma non impossibile.

Tra i pentastellati c’è la consapevolezza che qualcuno del MoVimento a Torino ha sbagliato con gli organizzatori del Salone dell’Auto. Un autogol che proverà la città di una manifestazione che l’anno scorso ha chiamato a raccolta nel capoluogo piemontese circa settecentomila persone. Una boccata d’aria fresca per le casse del Comune.

ultimo aggiornamento: 15-07-2019

X