Padre Francesco ha 24 anni ed è diventato parroco, nella stessa chiesa che diede rifugio al padre, in fuga dal Vietnam.

Francesco è cresciuto con il sostegno della famiglia, del liceo e della sua parrocchia: “Ho sempre voluto fare il prete. I miei genitori, il mio parroco e gli amici, mi hanno sempre sostenuto e aiutato”.

Francesco ha una fede solida ed incrollabile, a dispetto dei suoi 24 anni: “L’Italia salvò papà dalla guerra in Vietnam, il mio posto è qui. Papà ha affrontato il viaggio della disperazione. Partirono in barca dal Vietnam, senza neanche sapere dove sarebbero andati. Scappati senza una meta. A trovarli, tra le onde del mare, furono tre incrociatori italiani che li portarono a Venezia”.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La fede di Francesco

Da Venezia, il padre fu poi trasferito ad Illasi, nel veronese. Quì trovò ospitalità nell’ambito di una casa famiglia del posto, proprietaria di un’attività commerciale.

Chiesa
Chiesa

I ricordi di Francesco: “Qui trovò finalmente pace. Quando tornò in Vietnam dopo la guerra, conobbe mia madre e insieme si trasferirono qui”.

“Ciò che mi ha portato a diventare prete, è stata la voglia di stare in mezzo alle persone, incontrarle nei luoghi della quotidianità, incontrarle al parchetto, alle attività parrocchiali. Mi sono reso conto che tutti questi piccoli incontri, alla fine, facevano parte dell’unico grande incontro, quello con Dio. Sono sceso a Roma con alcuni compagni appena consacrati come me, il Papa ci ha baciato le mani e ha usato parole di gioia con noi. È stato un momento forte. Lo porterò per sempre dentro di me”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-06-2022


La Gran Bretagna è “pronta a combattere la Russia”

Covid, nuova ondata preoccupa i medici: “Aumentano i pazienti”