Imprenditori denunciati a Torino, ecco il motivo e le possibili condanne
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Coronavirus, imprenditori denunciati la vendita di articoli spacciati come ‘antidoti’ contro il Covid-19

Denunciati 14 imprenditori a Torino per la vendita di articoli spacciati come antidoti contro il Covid-19. Il blitz è stato effettuato dalla Guardia di Finanza.

TORINO – Sono stati denunciati i 14 imprenditori che a Torino vendevano articoli spacciandoli come antidoti contro il coronavirus. Si tratta di vari oggetti come per esempio ionizzatori d’ambiente, mascherine, tute, guanti protettivi, prodotti igienizzanti, occhiali, kit vari, facciali filtranti, copri-sanitari, integratori alimentari, il cui utilizzo doveva garantire l’immunità al Covid-19.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

In realtà si trattava di fake news con gli imprenditori che volevano sfruttare questa emergenza per guadagnarci. Infatti, tutti gli articoli erano venduti a prezzi folli.

Il blitz della Guardia di Finanza

La truffa è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Torino che ha prima individuato gli imprenditori e poi li ha denunciati per frode in commerciano. Ora rischiano fino a 2 anni di reclusione.

Gli indagati erano attivi su tutto il territorio nazionale attraverso il web con acquisti effettuati da Nord a Sud. Le operazioni delle Fiamme Gialle, infatti, sono state compiute in diverse zone d’Italia e nelle prossime ore ci potrebbero essere ulteriori blitz. Il Governo ha deciso di adottare il pugno duro su chi specula sull’emergenza che sta colpendo il nostro Paese.

Guardia di Finanza
fonte foto https://www.facebook.com/117-Guardia-di-Finanza-191423967541455/

Le indagini

Fino a questo momento sono 33 i furbetti del web che la Guardia di Finanza ha scoperto e denunciato. Tra queste ci sono anche 16 società coinvolte per la responsabilità amministrativa derivante dalla commissione dei reati. Violazioni che prevedono sanzioni e pene severissime come una multa o una confisca del profitto ottenuto. Ma anche revoca delle licenze e divieto di contrattare la Pubblica Amministrazione.

Nelle prossime settimane dovrebbero proseguire gli accertamenti da parte delle Fiamme Gialle. Nessuno sconto per questi truffatori con il Governo che sin dall’inizio ha annunciato il pugno duro verso le persone che speculano sull’emergenza.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

fonte foto copertina https://www.facebook.com/117-Guardia-di-Finanza-191423967541455/

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2020 10:44

Camaiore, donna uccisa a coltellate dal figlio

nl pixel