Incendio in un appartamento a Tivoli nella notte tra il 9 e il 10 aprile. Una donna ha perso la vita.

TIVOLI – Incendio in un appartamento a Tivoli, in provincia di Roma, nella notte tra il 9 e il 10 aprile 2021. Come raccontato da La Repubblica, una donna disabile di 64 anni ha perso la vita in questo rogo, molto probabilmente causato da una sigaretta.

La Procura ha aperto un’indagine per ricostruire meglio quanto successo e cercare di accertare la dinamica dell’incidente.

L’incendio

L’incendio è divampato nella notte tra il 9 e il 10 aprile 2021. Secondo le prime informazioni, le fiamme si sono sviluppate nella camera da letto del terzo piano della palazzina.

Immediata la chiamata ai soccorsi, ma i vigili del fuoco non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna. Il cadavere carbonizzato è stato rinvenuto dai soccorritori tra la stanza e il corridoio. La vittima, quindi, stava cercando di uscire dalla casa, ma purtroppo non è riuscita a mettersi in salvo. L’appartamento era chiuso dall’interno e nessun’altra persona era presente nell’abitazione. Il magistrato potrebbe autorizzare l’autopsia sul corpo della donna per accertare meglio le cause del decesso e provare a ricostruire quanto successo.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Le indagini

Le indagini sono in corso. Molto probabilmente le fiamme sono state provocate da una sigaretta poggiata sul letto. Nei prossimi giorni arriveranno i risultati dei rilievi da parte dei vigili del fuoco. Accertamenti destinati a chiarire meglio quanto successo all’interno di questo appartamento.

Per la donna disabile di 64 anni non c’è stato niente da fare. Il magistrato è pronto ad autorizzare l’autopsia sul corpo della vittima per accertare le cause del decesso. Una tragedia che ha sconvolto l’intera città di Tivoli e il cordoglio nei confronti della famiglia della persona che ha perso è stato immediato.


Da Torino a Napoli, imprenditori in piazza contro le chiusure

11 aprile 2006, Bernardo Provenzano arrestato a Corleone