Roma. Scoppia un incendio all’interno di un bed&breakfast in via Marghera, a pochi metri dalla stazione Termini.

Succede intorno all’una di notte. I turisti avrebbero sentito un forte odore di plastica bruciata, si sono affacciati dalla finestre delle loro camere e hanno visto una colonna di fumo uscire da una delle finestre dell’edificio. In pochi minuti, i corridoi del palazzo e la tromba delle scale sono stati invasi dal fumo e diversi ospiti, sono rimasti bloccati nelle stanze, soprattutto quelle che si trovavano al quinto piano. Tutti visibilmente terrorizzati, com’è palese dal servizio realizzato da un reporter di Fanpage.it, fino all’arrivo dei vigili del fuoco. Altri sono riusciti da soli a scendere le scale e a scappare all’esterno.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

In tutto sono state 80 le persone evacuate e 6 sarebbero state trasportate in ambulanza al pronto soccorso, per intossicazione da fumo. Due di loro sono minorenni. Grazie all’intervento dei pompieri, l’incendio è stato moderato e poi spento. Insomma, per i turisti ospiti della struttura, è stata una notte da incubo. Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito in maniera grave. Sono tuttora in corso le indagini per capire cosa abbia provocato l’incendio. Secondo le prime ricostruzioni, le fiamme sarebbero divampate al quinto piano nel cuore della notte, quando tutti i turisti stavano dormendo. Ad avvertire i pompieri sarebbero stati anche alcuni clienti del fast food che si trova al piano terra. Anche loro hanno sentito una forte puzza di bruciato e hanno visto una colonna di fumo nero fuoriuscire da una finestra, allertando quindi subito i soccorsi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-07-2022


Violenza sulle donne, chi sono gli autori? La risposta è sorprendente

“Nostra figlia stava morendo soffocata”. Salvata dalla nonna