Ramadani e Chiodi indagati dalla Procura di Milano per reati fiscali: perquisizioni nelle sedi di diversi club di A nell’ambito dell’inchiesta calciomercato.

Fali Ramadani e Pietro Chiodi risultano indagati dalla Procura di Milano nell’inchiesta calciomercato che sta interessando diverse società e che si sta concentrando su alcune operazioni di mercato considerate sospette. Nello specifico l’inchiesta riguarda i reati fiscali che avrebbero commesso Ramadani e Chiodi i quali, secondo gli inquirenti, avrebbero messo in piedi un sistema illecito attraverso il quale avrebbero evitato di versare al fisco italiano il dovuto sulle commissioni incassate per diverse operazioni di mercato. L’inchiesta quindi non interessa i club e le operazioni di mercato in sé, ma i presunti illeciti commessi dai due agenti.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Inchiesta calciomercato, Chiodi e Ramadani indagati per reati fiscali

Nello specifico, per Ramadani e Chiodi, due agenti di grande spessore nel mondo del calcio, sono indagati per reati fiscali, riciclaggio e auto-riciclaggio. Nel mirino degli inquirenti, tra le altre, ci sarebbero due operazioni considerate sospette, ossia quella che ha portato Pjanic dalla Juventus al Barcellona e quella che ha portato Federico Chiesa dalla Fiorentina alla Juventus.

L’ipotesi degli inquirenti è che Ramadani e Chiodi abbiano messo in piedi un vero e proprio sistema illecito grazie al quale sarebbero riusciti a non versare nulla al fisco italiano nonostante le ingenti commissioni incassate al termine delle operazioni che hanno seguito.

Miralem Pjanic Juventus
Miralem Pjanic Juventus

Perquisizioni elle sedi di diversi club di Serie A

Non solo. Gli uomini della Guardia di Finanza hanno proceduto con perquisizioni in diverse sedi di club che non risultano indagati. I militari delle Fiamme Gialle hanno acquisito, in base a quanto appreso, documenti relativi alle operazioni condotte da Ramadani e Chiodi. I finanzieri si sarebbero presentati anche nelle sedi di Juventus, Inter, Milan, Roma, Napoli e Fiorentina, società che non risultano indagate.

L’inchiesta non si concentra quindi sulle operazioni di calciomercato o sull’attività dei club di Serie A ma sui reati fiscali dei due agenti, che di fatto avrebbero evaso il fisco attraverso un meccanismo illecito che sarebbe stato messo in atto in diverse occasioni, almeno secondo gli inquirenti.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 13-12-2021


Covid, vaccino ai bambini: come prenotare

Europa League, il sorteggio dei playoff per gli Ottavi. Il Napoli pesca il Barcellona. Atalanta-Olympiacos e Porto-Lazio