Caso Sea Watch, aperta un’inchiesta: per i magistrati fu sequestro di persona

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta sulla Sea Watch per sequestro di persona contro ignoti. Gli atti sono stati trasmessi a Siracusa.

ROMA – Archiviata la questione Diciotti, per Matteo Salvini e il governo si potrebbe riaprire una nuova grana giudiziaria sui migranti. E’ notizia di mercoledì 27 marzo 2019 l’apertura di un fascicolo contro ignoti della Procura di Roma sul caso Sea Watch con l’accusa di sequestro di persona.

I magistrati hanno già trasmesso gli atti ai colleghi di Siracusa e nelle prossime ore ci potrebbero essere importanti novità sulla questione. La Procura siciliana dovrà valutare l’ipotesi di reato e successivamente scrivere sul registro degli indagati gli eventuali responsabili della vicenda o trasferire gli atti al Tribunale dei Ministri di Catania.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Caso Sea Watch, aperta un’indagine contro ignoti

L’apertura di questa indagine contro ignoti è dovuta all’assenza di una comunicazione ufficiali scritta per ordinare il fermo della nave con 47 migranti a bordo. Il Tribunale di Siracusa dovrà decidere se iscrivere sul registro degli indagati il ministro degli Interni, Matteo Salvini, perché capo del Viminale e di conseguenza da lui sarebbe partito questo ordine.

In questo momento difficile come andrà a finire la vicenda visto che l’inchiesta è stata aperta contro ignoti. Le strade che i magistrati di Siracusa possono intraprendere sono due: o iniziare a scrivere sul registro degli indagati qualche persona o trasmettere di nuovo gli atti al Tribunale dei ministri di Catania. Ma su questo bisognerà aspettare ancora qualche settimana.

Sicuramente una nuova grana per Matteo Salvini che potrebbe trovarsi nuovamente indagato per la questione migranti a poche settimane dall’assoluzione definitiva per il caso Diciotti. Ora nel ministro della magistratura la Sea Watch con i migranti che sono stati bloccati in mare per quasi 15 giorni. Le indagini sono in corso e a breve potrebbero essere emesse le prime notifiche.

fonte foto copertina https://twitter.com/SeaWatchItaly

ultimo aggiornamento: 28-03-2019

X