Le spese dei vertici di Alitalia: ecco tutti i numeri in mano alla Procura

Inchiesta Alitalia, le spese dei vertici della compagnia

Le spese dei vertici della compagnia Alitalia: da colazioni aziedali da 900 euro a cene da 26mila euro. Ecco cosa ha scoperto la Guardia di Finanza.

CIVITAVECCHIA – La chiusura dell’indagini è arrivata dopo che la Guardia di Finanza, come riportato da Repubblica, è venuta a conoscenza delle spese dei vertici di Alitalia negli ultimi anni. Da colazioni da 900 euro a cene di gala da 26mila. Insomma conti stellari che hanno raggiunto un totale di quasi 600mila euro. E tra queste spuntano anche 133mila spesi per il servizio catering in occasione di uno dei cda.

Inchiesta Alitalia, chiuse le indagini

E’ stata chiusa dalla Procura di Civitavecchia l’inchiesta sulla gestione di Alitalia. I magistrati, dopo aver raccolto le ultime prove, hanno iscritto sul registro degli indagati 21 persone che ora rischiano il processo.

Tra questi, come riferito dall’Ansa, spiccano nomi importanti come per esempio Jean Pierre Mustier, attuale ad di Unicredit, Antonella Mansi, numero 2 di Confindustria e Enrico Laghi, ex commissario della compagnia di bandiera e liquidatore di Air Italy. Risulta indagata anche la società Alitalia Sai per responsabilità amministrativa degli enti.

Alitalia
fonte foto https://www.facebook.com/Alitalia.Italia/

L’indagine sulla gestione di Alitalia

La chiusura dell’indagine sulla gestione di Alitalia ha portato all’iscrizione sul registro di 21 persone che nelle prossime settimane potrebbero essere rinviate a giudizio. Toccherà al Gip decidere il loro futuro con l’approdo in Tribunale che sembra essere quasi certo.

Le ipotesi di reato contestate dalla Procura di Civitavecchia sono, a vario titolo, quelle di bancarotta fraudolenta aggravata, false comunicazioni sociali e ostacolo alle funzioni di vigilanza. Nelle prossime ore le posizioni delle persone indagate sarà sottoposta al giudice delle indagini preliminari chiamato a decidere se mandarli a processo o salvarli e archiviare la loro posizione.

Il futuro di Alitalia ancora non deciso

Se da una parte abbiamo la questione giudiziaria, dall’altra c’è la vicenda politica ed economica decisiva per il futuro di Alitalia. Il Governo da tempo è al lavoro per il rilancio della compagnia di bandiera anche se non siamo arrivati alla soluzione definitiva.

La maggioranza giallo-rossa, in questo caso guidata dal ministro Patuanelli, si è data tempo fino al 31 maggio per trovare una soluzione. In caso contrario sarà costretto lo Stato (come già fatto in queste ultime settimane) ad intervenire in prima persona per mantenere in vista la compagnia.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Alitalia.Italia/

ultimo aggiornamento: 14-02-2020

X