Morti e esplosioni causate dal tragico incidente che ha coinvolto due tir sull’autostrada A21.

Due mezzi pesanti si sono scontrati poco distanti dal casello di Casteggio in provincia di Pavia sull’autostrada A21 in direzione Piacenza. Un camionista è stato trovato carbonizzato e un altro formalmente disperso. Lo scontro dei due tir di ieri pomeriggio ha provocato alcune esplosioni e una colonna di fumo visibile a chilometri di distanza.

I due camion sono andati a fuoco e non ci sono molte possibilità di trovare tra le macerie delle lamiere del tir l’altro conducente ancora vivo. Poco dopo le 17 di ieri pomeriggio al km 110 della Torino-Piacenza-Brescia sono andati a fuoco i due tir dopo essersi scontrati. Per spegnere l’incendio dei due camion ci sono volute quattro squadre di vigili del fuoco.

Autostrada A4
Autostrada

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Quattro squadre di vigili del fuoco per domare le fiamme dei due camion

I due camion erano carichi di bobine metalliche e questo ha fatto impiegare più tempo per domare le fiamme. Inoltre, un terzo mezzo pesante è rimasto coinvolto nello scontro ma fortunatamente non è in gravi condizioni. Anche un vigile del fuoco è rimasto lievemente ustionato.

La dinamica dell’incidente è in fase di ricostruzione da parte della polizia stradale di Alessandria. ll tratto in direzione Torino risulta nuovamente percorribile da ieri sera alle 20.30 mentre resta chiuso quello da Voghera (Pavia) verso Piacenza, dove è avvenuto l’incidente. Per permettere l’arrivo dei soccorsi l’autostrada è stata interrotta in entrambe le direzioni.

Le esplosioni e il fumo nero che si alzava dalle fiamme erano visibili a distanza. I due camionisti coinvolti avevano 50 e 55 anni. Uno di loro è stato trovato carbonizzato. Dopo poche ore il traffico è tornato normale sull’autostrada.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-07-2022


Bimbo annegato a Santa Severa

Giovane morto da eroe: cos’è successo?