Incidente sulla Fi-Pi-Li nella mattinata del 6 novembre: autocisterna prende fuoco all’altezza di San Miniato. Superstrada chiusa in entrambi i sensi di marcia.

Grave incidente sulla Fi-Pi-Li nel tratto tra San Miniato e Ponte a Elsa, dove un camion cisterna ha preso fuoco. La superstrada è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia. Le fiamme alte e la densa colonna di fumo nero hanno invaso la zona circostante.

Di seguito il tweet condiviso sulla pagina Twitter dei Vigili del fuoco.

Incidente sulla Fi-Pi-Li, autocisterna in fiamme

L’incidente è avvenuto nella mattinata del 6 novembre, quando un camion cisterna si è incendiato sulla Fi-P-Li (Firenze, Pisa, Livorno) tra le uscite di San Miniato e Ponte a Elsa.

L’autocisterna, per motivi ancora da chiarire, sarebbe finito contro il il new jersey. Nell’urto il mezzo pesante ha perso la cisterna che è finita nella carreggiata opposta, dove si è rovesciata e ha preso fuoco.

È preso fuoco in Fi-Pi-Li un mezzo. Fortunatamente non ci sono state vittime o feriti. L’incendio si è sviluppato ad altezza della frazione La Scala, via Erti. Naturalmente la strada è bloccata, vi prego di non imboccarla tra gli svincoli di San Miniato basso e Empoli ovest, in entrambe le direzioni. Inoltre in considerazione del fumo denso che si sta alzando vi invito a tenere le finestre chiuse, nelle zone La Scala, San Miniato basso, Ponte a Elsa, Isola e Roffia“, ha dichiarato il sindaco di San Miniato come riferito da il Tirreno.

Immediato l’intervento sul posto dei vigili del fuoco e delle squadre di soccorritori. Gli uomini delle forze dell’ordine hanno messo in sicurezza la zona.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

Il bilancio dell’incidente

Stando alle prime informazioni a disposizione, fortunatamente non ci sarebbero feriti.

Il punto sulla circolazione

Per quanto riguarda la circolazione, la superstrada è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia. SI registrano ritardi e disagi anche per quanto riguarda la linea ferroviaria che corre proprio nei pressi del luogo dell’incidente.


Contratti Expo, Roberto Maroni assolto in Cassazione

Coronavirus, oltre 34mila nuovi casi in un giorno. Rezza: “Il virus corre. Dobbiamo frenarlo”