Tre incidenti sul lavoro in poche ore in Italia. Un bilancio che continua ad aggravarsi.

ROMA – Tre incidenti sul lavoro in poche ore in Italia. Uno di questi è avvenuto Lecce dove un operaio di 29 anni ha perso la vita durante dei lavori in un impianto fotovoltaico. Dalle prime informazioni, ancora da confermare, il giovane ha urtato il cavo dell’alta tensione e la scarica elettrica per lui è stata fatale. Il personale medico, infatti, non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

E’ stata aperta un’indagine per cercare di ricostruire meglio quanto successo e soprattutto cercare di capire se tutte le norme di sicurezza sono state rispettate. La vicenda ha diversi punti da chiarire e nelle prossime ore potrebbero esserci delle importanti novità.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Un operaio è morto nel Mantovano

Un operaio ha perso la vita anche nel Mantovano. Secondo quanto riferito da La Repubblica, l’uomo era impegnato in un cantiere quando è stato schiacciato da un muletto. Immediati i soccorsi, ma per lui non c’è stato niente da fare: il personale medico ha potuto constatare il decesso. Anche in questo caso è stata aperta un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica dell’incidente.

L’altra tragedia di giornata è avvenuta in provincia di Pavia. Dalle prime informazioni, un uomo di 47 anni durante degli interventi di riparazione sul tetto di casa sua è precipitato nel vuoto. Anche in questo caso il personale sanitario ha potuto constatare il decesso.

Ambulanza
Ambulanza

Il bilancio si aggrava

Il bilancio degli incidenti sul lavoro si aggrava e il rischio è quello di avere dei numeri molto più alti rispetto a quelli dello scorso anno. Ma bisognerà aspettare ancora qualche settimana prima di avere certezze in questo senso.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-03-2022


Ucraina, Abramovich è stato avvelenato?

Tragedia a Padova, bambino nel passeggino travolto e ucciso da una vettura