Aperta un’indagine per la morte di un bambino di cinque anni di Porto Viro. Il piccolo si è spento per un arresto cardiaco.

PORTO VIRO (ROVIGO) – E’ stata aperta un’indagine sulla morte di un bambino di cinque anni di Porto Viro. Il piccolo, scomparso nella mattinata di lunedì 23 agosto all’ospedale pediatrico di Padova, non aveva patologie pregresse e sarebbe deceduto per arresto cardiaco.

I punti da chiarire sono diversi, iniziando dalle diverse dimissioni prima del ricovero al nosocomio patavino, e per questo motivo il ministro Speranza ha inviato degli ispettori. Anche la Procura vuole accertare meglio l’accaduto e per ha aperto un fascicolo.

La ricostruzione della vicenda

La ricostruzione di quanto successo è ancora al vaglio degli inquirenti. Come riportato dal Corriere della Sera, il piccolo si è sentito male nella notte di sabato e il giorno successivo i genitori lo hanno subito portato al pronto soccorso di Adria. Una prima diagnosi di gastroenterite e le dimissioni.

Il padre e la madre del piccolo, però, non si sono fidati e hanno deciso di portarlo a Chioggia. In questo caso si è deciso per il ricovero visto il persistere dei sintomi. In un primo momento si era pensato anche al coronavirus, ma il tampone è risultato negativo. Le sue condizioni sono peggiorate con il passare delle ore e al secondo arresto si è deciso di trasferirlo a Padova, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Ambulanza
Ambulanza

Indagini in corso

E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo. Gli inquirenti devono approfondire l’accaduto e nei prossimi giorni potrebbero esserci i primi interrogatori per provare ad accertare le cause del decesso. Il magistrato ha autorizzato anche l’autopsia sul corpo del piccolo e i primi risultati dei medici potrebbero dare risposte importanti su cosa ha portato alla morte del bambino di cinque anni.

ultimo aggiornamento: 24-08-2021


30enne morta di Covid, la Procura apre un’inchiesta

Incidente sul lavoro in provincia di Aosta, morto un imprenditore di 70 anni