Covid, individuato un nuovo super-anticorpo in grado di prevenire la malattia: e sarebbe efficace anche contro le varianti.

La lotta contro il Covid potrebbe essere arrivata ad una nuova svolta con la scoperta del super-anticorpo che ferma anche le varianti del virus, individuato da diversi ricercatori europei che hanno condotto uno studio approfondito sul virus. Si tratta di uno studio di una certa rilevanza, finanziato anche dall’Unione europea. E soprattutto si tratta di uno studio che potrebbe rivoluzionare la lotta contro il nuovo coronavirus.

Coronavirus
Coronavirus

Individuato un super-anticorpo contro il Covid: è in grado di prevenire la malattia e sarebbe efficace anche contro le varianti

In base allo studio, il nuovo super-anticorpo, CoV-X2, sarebbe in grado di prevenire la malattia e sarebbe efficace anche contro le varianti del Covid. Si parla di anticorpo bispecifico in quanto sarebbe in grado di riconoscere contemporaneamente due molecole del virus.

“Abbiamo dimostrato che l’anticorpo bispecifico CoV-X2 è più efficace dei relativi anticorpi monoclonali nell’inibire il legame con l’ACE2“, concludono i ricercatori commentando i risultati dello studio in questione. L’Ace2 è il recettore che il nuovo coronavirus sfrutta per entrare nelle cellule. Il fatto che sia in grado di riconoscere due molecole lo renderebbe evidentemente più efficace degli anticorpi tradizionali.

Laboratorio vaccino Coronavirus
Laboratorio Coronavirus

L’importanza dello studio

Lo studio in questione, finanziato dall’Unione europea, ha avuto una discreta risonanza nel mondo medico-scientifico ed è stato pubblicato su diverse riviste scientifiche, come ad esempio Nature. Si tratta di uno studio evidentemente di grande importanza nella ricerca sul Covid. Se la comunità scientifica dovesse arrivare a validare i risultati dello studio, la lotta contro il Covid potrebbe entrare in una nuova fase.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 26-04-2021


Sud Sudan, missionario e vescovo italiano ferito in un agguato

Inchidente Zanardi, la Procura chiede l’archiviazione