Quirinale, cos’è l’insalatiera, chi l’ha disegnata e perché si chiama così. Alcune curiosità su uno dei simboli dell’elezione del Presidente della Repubblica.

In occasione delle votazioni per l’elezione del Presidente della Repubblica si parla di insalatiera, un termine di uso comune che ovviamente in ottica Quirinale cambia significato.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Quirinale, cos’è l’insalatiera

In realtà si tratta semplicemente dell’urna nella quale i grandi elettori inseriscono la scheda dopo la votazione. Ricordiamo che la votazione è segreta e personale. L’elettore, tradizionalmente, entra nel catafalco o nella struttura chiusa nella quale compila la scheda, esce dalla cabina e inserisce la scheda chiusa in questa cesta verde, nota come insalatiera. In effetti questa cesta di vimini con il tessuto verde acido ricorda una bella insalatiera. Di classe e gusto, ma pur sempre una bella insalatiera.

Curiosità poco nota dedicata agli appassionati di storia. Come ricordato sui canali social della Camera dei Deputati, questa urna particolare è stata disegnata addirittura da un architetto. Si tratta di Ernesto Basile.

La votazione

Come previsto dall’articolo 83 della Costituzione e come abbiamo già avuto modo di vedere, la votazione è segreta e personale. I Grandi Elettori votano individualmente in una struttura chiusa. Come accade nei seggi elettorali in occasione delle elezioni. Si tratta di una pratica che consente al singolo di votare liberamente senza pressioni di sorta.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-01-2022


Come vedere l’elezione del Presidente della Repubblica: dove vedere la votazione in tv e in streaming

Stop alle telefonate indesiderate, come funziona il registro delle opposizioni