Inter: cambia l'attacco, Carboni sarà la contropartita tecnica
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Inter: cambia l’attacco, Carboni sarà la contropartita tecnica

Mehdi Taremi

Le mosse dell’Inter 2024/2025 sul mercato per costruire la squadra dei sogni: da Zielinski e Taremi a Gudmundsson.

L’Inter si prepara a vivere una stagione straordinaria, puntando a rinforzare una rosa già competitiva per affrontare un calendario denso di impegni. La direzione tecnica, guidata da Marotta e Ausilio, lavora senza sosta per modellare un team capace di reggere il ritmo di un anno calcistico senza precedenti, arricchito da campionato, Coppa Italia, Supercoppa Italiana e il nuovo, ambizioso, Mondiale per club. Due rinforzi di qualità sono già stati assicurati a parametro zero: Zielinski e Taremi, ma l’ambizione nerazzurra mira ancora più in alto.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Mehdi Taremi
Mehdi Taremi

Focus sull’attacco: la ricerca del tassello mancante

Nonostante le solide prestazioni, l’attacco rimane l’area prescelta per ulteriori miglioramenti. Sanchez e Arnautovic non hanno pienamente convinto come alternative a Lautaro e Thuram, spingendo la società a diversificare le opzioni offensive. L’obiettivo è chiaro: Albert Gudmundsson. L’islandese, attaccante rivelazione del Genoa, ha dimostrato di essere un vero e proprio jolly offensivo, capace di segnare, creare spazi e fornire assist preziosi.

Strategie di mercato e il tesoretto dei prestiti

Per assicurarsi Gudmundsson, valutato tra i 30 e i 35 milioni di euro, l’Inter esplora ogni via per ottimizzare le risorse economiche. La vendita di giocatori in prestito si rivela una strategia chiave: Correa, nonostante un’esperienza non esaltante a Marsiglia, e Agoumé, in bilico al Siviglia, sono tra i nomi su cui si punta per generare entrate significative. Allo stesso tempo, giovani talenti come Stankovic, Zanotti, i fratelli Esposito e, soprattutto, Valentin Carboni, rappresentano potenziali plusvalenze che potrebbero facilitare l’approdo di Gudmundsson in nerazzurro.

L’arte di valorizzare e piazzare giocatori in prestito diventa, quindi, fondamentale nella strategia dell’Inter per costruire un team ancora più competitivo. Ogni movimento sul mercato è calibrato per rafforzare la squadra, mirando a un equilibrio perfetto tra talento emergente e esperienza consolidata. Con una gestione oculata e strategica delle risorse, l’Inter si proietta verso una stagione ricca di sfide con rinnovato ottimismo.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2024 17:47

Ferrari, Leclerc: “Sarà fondamentale rimanere concentrati su noi stessi”

nl pixel