Inter, nuovo duro comunicato della Curva Nord: la nota

Inter, nuovo duro comunicato della Curva Nord

Nuovo duro comunicato della Curva Nord dell’Inter sul caso Icardi: “Quel piccolo uomo non merita questa maglia. Chi ci fischia può tifare Juventus”.

MILANO – L’ambiente in casa Inter è sempre più teso. Il tifo nerazzurro si è spaccato su Mauro Icardi con lo stadio che nell’ultima partita lo ha applaudito coprendo i fischi che arrivavano dalla Curva Nord. Proprio quest’ultima ha emesso un nuovo comunicato attaccando durante gli altri settori di San Siro.

Quel piccolo uomo – si legge – che indossa la ‘Nostra 9’ non merita l’Inter, perché non ha dimostrato neppure quel minimo di correttezza professionale che qualunque ‘dipendente di una società’ dovrebbe dimostrare esprimendo rispetto per la maglia e per il pubblico. Chi si spaccia per tifoso della Beneamata e si sente frustato dal bisogno di risultati, può serenamente abbonarsi allo Stadium dove la dignità non sta certo di casa e magari otterrà più soddisfazioni“.

Mauro Icardi
Mauro Icardi

Il tifo dell’Inter si spacca su Icardi: la Curva Nord continua a contestare l’argentino

Il ritorno in campo di Mauro Icardi non ha ricucito il rapporto con i tifosi che ormai sembra definitivamente compromesso. L’argentino – nonostante i diversi tentativi da parte di Wanda Nara – al termine della stagione dovrebbe salutare definitivamente l’Inter.

Nessun passo indietro da parte della Curva Nord che continua a contestare il giocatore anche mettendosi contro l’intero stadio. E questa divisione si è accentuata nelle ultime partite con il tifo caldo che in più di un’occasione ha fischiato l’argentino mentre gli altri settori hanno fatto sentire la propria vicinanza all’ex capitato. Una separazione che non fa sicuramente bene alla squadra che in questo finale di stagione si sta giocando la qualificazione in Champions League. Ma la prossima stagione l’Inter ripartirà molto probabilmente senza Mauro Icardi per ritornare a vincere qualcosa dopo diversi anni di digiuno sia in campo nazionale che internazionale.

ultimo aggiornamento: 22-04-2019

X