Simone Inzaghi, tecnico dell’Inter ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions contro il Liverpool.

Inter, Simone Inzaghi si presenta in conferenza stampa per preparare il match di ritorno degli ottavi di Champions League contro il Liverpool. Queste le parole del tecnico nerazzurro: “All’andata il risultato ci ha penalizzato, ma abbiamo giocato un’ottima gara. Sarà difficilissimo, ma andremo lì con fiducia e grandi motivazioni”.

Aggiunge: “Partiamo da un punteggio di svantaggio, chiaramente per noi sarebbe importante trovare un gol nel primo tempo. Ma sarà una partita molto difficile, abbiamo avuto tre giorni per prepararla e i ragazzi sono concentrati. Insieme a Bayern Monaco e Manchester City, il Liverpool è la squadra più forte d’Europa. Giocheremo in un grande stadio e davanti a un pubblico molto caldo, è bello giocare partite del genere e sarà ancor più difficile rispetto alla sfida di San Siro”.

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Come stanno i nerazzurri

Il tecnico dell’Inter spiega come stanno i nerazzurri: “Da tanti anni l’Inter non arrivava agli ottavi di finale. Abbiamo fatto molto bene nel girone, meritando la qualificazione, ma nel sorteggio non ci è andata benissimo. Essendo arrivati secondi, sapevamo di trovare un avversario molto importante. Ma la crescita è fatta di step e passa anche da gare come questa. Con queste partite cresceremo tutti, sono uniche nelle carriere di giocatori e allenatori”.

Conclude così: “È importante arrivare a questa partita dopo una vittoria, siamo stati bravi a far diventare semplice la gara con la Salernitana sbloccandola subito e poi dominandola. Ci voleva, soprattutto per la testa. Ora siamo pronti per affrontare questa grande squadra”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Inter

ultimo aggiornamento: 07-03-2022


Juventus, Allegri: “Dybala? Spero di averlo a disposizione per il Villarreal”

Liverpool, Klopp: “Firmino? È da valutare, potrebbe restare fuori”