L'Inter presenta il nuovo stadio: ecco dove inizieranno i lavori
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

L’Inter presenta il nuovo stadio: ecco dove inizieranno i lavori

Tifosi Inter

L’amministratore delegato dei nerazzurri ha incontrato due sindaci della cintura di Milano per capire come procedere con il progetto.

La battaglia che Inter e Milan stanno portando avanti contro l’amministrazione comunale di Beppe Sala e, in generale, contro il capoluogo lombardo sta iniziando a mostrare possibili soluzioni. Le due principali squadre cittadine hanno scelto di costruire due nuovi stadi, uno per i rossoneri ed uno per i nerazzurri, all’esterno di Milano. Troppi, infatti, i problemi burocatrici emersi nel corso degli anni e tanti i problemi che hanno impedito ai rispettivi progetti di rimpiazzare da tempo l’impianto di San Siro.

L’Inter, ieri, ha fatto un passo importante in questo senso, incontrandosi con i sindaci di Rozzano e di Assago per parlare del piano di costruzione della loro nuova casa. I nerazzurri, nella forma di una delegazione composta dall’amministratore delegato Alessandro Antonello, dal chief operation officer Mark Van Huuksloot ed altri manager del club ha presentato il proprio progetto ai due politici, che l’avrebbero accolto con entusiasmo.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Tifosi Inter

Il progetto del nuovo stadio nerazzurro

Una struttura all’avanguardia con una capienza da 70mila persone. Uno stadio, sì, ma anche tanto di più: un museo, una cittadella dello sport, gli uffici del club. L’Inter pensa in grande e punta anche a riqualificare una zona non proprio di primo piano all’interno dell’area metropolitana di Milano. La posizione scelta dai nerazzurri è strategica: è vicina alla metro ed è poco lontana dal centro Milanofiori.

Abbiamo formalizzato – spiega l’ad Antonello – l’inizio di un percorso che porterà allo sviluppo dell’area identificata a Rozzano e che riguarderà anche i comuni limitrofi tra i quali anche Assago. Il meeting con entrambe le amministrazioni si è svolto in un clima di disponibilità e collaborazione“.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2023 11:56

Inferno a Lampedusa, protesta violenta all’hotspot: i migranti non hanno da mangiare

nl pixel