L'intervento del ministro Gualtieri ai microfoni dell'Omnibus

Gualtieri: “A gennaio produzione industriale e Pil dovrebbero salire”

L’intervento del ministro Gualtieri a Omnibus: “A gennaio i primi segnali di ripresa. Difficilmente il governo può avere una funzione retroattiva”.

ROMA – E’ fiducioso il ministro Gualtieri nel suo intervento ai microfoni di Omnibus: “A gennaio si prospettano i primi segnali di ripresa – ha sottolineato citato dall’Ansala produzione e il Pil dovrebbero salire. Si tratta di un rimbalzo e come governo siamo speranzosi che l’economia possa ripartire“.

Sugli ultimi dati della produzione industriale precisa: “Difficilmente il governo può avere una funzione retroattiva. E i nostri provvedimenti principali sono entrati in in vigore solo a gennaio“.

Il ministro Gualtieri apre alla rimodulazione dell’Iva

Apertura alla “rimodulazione dell’Iva in qualche settore” da parte del ministro Gualtieri che ha precisato come nelle intenzioni della maggioranza non c’è “quella di fare cassa”. “Vogliamo eliminare – ha aggiunto il titolare del Dicastero economico – le clausole di salvaguardia e stiamo lavorando a una riforma complessiva dell’Irpef“.

L’esponente democratico ha parlato anche dell’andamento dei mercati: “Questi capiscono la differenza con il passato e sono contenti che stiamo risparmiando molti soldi. E lo spread può scendere ancora“.

Roberto Gualtieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/roberto.gualtieriue

Ex Ilva e Alitalia

Gualtieri si è soffermato anche sulla situazione di Alitalia: “Non facciamo un nuovo prestito. Preferisco non commentare le notizie sulle indagini perché c’è la magistratura al lavoro. Siamo impegnati a trovare una soluzione ma se fossero confermati i reati sarebbe molto triste“.

Conclusione sull’ex Ilva: “Siamo vicini ad un accordo e a un nuovo piano industriale che punterà a fare dell’acciaieria la prima azienda siderurgica verde. Si era sempre detto che sarebbe stato impossibile scegliere tra ambiente e lavoro ma noi ci siamo quasi riusciti lavorando duramente sotto traccia“. Fiducia, quindi, per il ministro dell’Economia che guarda con ottimismo ai prossimi mesi che potrebbero segnare la ripresa di un Paese in crisi ormai da diversi anni.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/roberto.gualtieriue

ultimo aggiornamento: 13-02-2020

X