L'intervista Lamorgese a Che Tempo che fa: le sue parole

Lamorgese assicura: “I decreti sicurezza saranno cambiati”

L’intervista della ministra Lamorgese a Che tempo che fa: “I decreti sicurezza saranno cambiati. Aperto un discorso nella maggioranza”.

MILANO – “I decreti sicurezza saranno cambiati“. L’annuncio è stato fatto dalla ministra Lamorgese ai microfoni di Che tempo che fa: “Ci sono state delle osservazioni da parte del Quirinale e penso che vadano modificati. Potremmo valutare anche altri mutamenti ma solo con il consenso dell’intera maggioranza“.

Nessuna indiscrezione sui possibili cambiamenti: “E’ una decisione da prendere tutti insieme. La cosa che vi posso dire è che saranno modificate le multe alle navi Ong che salvano i migranti“.

La ministra Lamorgese sulle Ong

La ministra Lamorgese ha parlato anche delle Ong: “Io le ho ricevute. Vorrei che il codice di condotta firmato da Minniti fosse ritenuto buono e migliorabile. Il problema resta il coordinamento delle autorità competenti perché senza questo le organizzazioni non possono muoversi“.

E sui dati ammette: “Non nego che ci sono che ci sono stati degli aumenti ma questi sono frutto della situazione instabile della Libia. Il Memorandum che abbiamo firmato con Tripoli serve per valorizzare le agenzie del’Onu, Unhc e Oim e fare in modo che queste siano aiutate nei campi di detenzione e migliorare la situazione de diritti umani“.

Luciana Lamorgese
Luciana Lamorgese

Migranti, decreti sicurezza destinati a cambiare

I due decreti sicurezza sono destinati a cambiare. Nonostante l’intenzione del Pd di eliminarli, la maggioranza giallorossa è pronta a tenere conto delle indicazioni arrivate dal Viminale ed, eventualmente, effettuare altre modifiche al provvedimento.

Si tratta di un passo indietro da parte del M5s e del premier Conte su due decreti che hanno fatto discutere l’opinione pubblica durante il mandato dello scorso esecutivo. La posizione di questo governo è stata ribadita dalla ministra Lamorgese in un’intervista a Che tempo che fa. Lavori in corso tra Dem, M5s, Italia Viva e Leu per trovare una soluzione in poco tempo.

ultimo aggiornamento: 11-02-2020

X