Le prime parole di Patrick Zaki dopo la liberazione in una lunga intervista al Corriere della Sera: “Grazie a tutti, grazie Italia”.

Scarcerato dopo la terza udienza del processo a suo carico ma non assolto dalle accuse mosse contro di lui, Patrick Zaki ha potuto riabbracciare la sua famiglia dopo 22 mesi di detenzione in carcere. È uno Zaki emozionato ed entusiasta quello che parla ai microfoni de il Corriere della Sera in una lunga intervista in esclusiva.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Patrick Zaki torna libero dopo 22 mesi, le sue prime parole dopo la liberazione

Zaki ha comunicato che non gli era stato detto che sarebbe stato liberato. Dopo la terza udienza lo hanno portato in commissariato e ha iniziato a nutrire la speranza.

Parlando dei suoi cari e dei suoi familiari che ha potuto riabbracciare dopo essere stato scarcerato, Zaki ha ammesso che durante la detenzione uno dei pensieri più difficili da affrontare è quello del dolore che si provoca nelle persone care. Lo studente ha poi voluto ringraziare l’Italia, che è sempre stata al suo fianco e al fianco della sua famiglia.

Gli amici in ogni parte del mondo, che si sono dati da fare per me. Ma anche la vostra delegazione diplomatica che è venuta alle udienze. Poi l’università di Bologna. Tutti i compagni di master, ma in particolare c’è una persona. La professoressa Rita Monticelli. È la mia mentore al master Gemma a Bologna. Una persona che mi ha trattato come un figlio. E non mi ha trasmesso solo conoscenza ma anche valori. L’empatia, il rispetto. E l’ascolto. E poi mia sorella Marise. Ma sicuramente così faccio arrabbiare qualcuno, mi fermo qui“, ha dichiarato Zaki ringraziando le persone che lo hanno sostenuto.

Prigione
Prigione

“Voglio assolutamente conoscere Liliana Segre”

Patrick Zaki nella sua lunga intervista al Corriere della Sera ha parlato anche di Liliana Segre, che si era interessata alla vicenda del giovane studente arrestato in Egitto: “Mi ha riempito di orgoglio sapere che una persona del suo livello e della sua statura morale si sia interessata a me. Voglio conoscerla. Assolutamente. Spero che questo avvenga quanto prima“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 09-12-2021


A Torino arriva ‘Zerbino’, l’albero di Natale delle polemiche. Il caso finisce in Consiglio Comunale

Portogallo, ragazzo italiano di 27 anni morto in un’esplosione causata da una fuga di gas