Sviluppata dal Ministero dei Trasporti, iPatente è l’app che consente di monitorare in tempo reale punti patente, RCA, scadenza della revisione e altri dati relativi alla patente e al veicolo.

Possedere un veicolo comporta numerose responsabilità e vari tipi di oneri, sia economici che burocratici. I doveri di chi è intestatario di un’auto o di una moto sono tali e tanti che spesso si fa fatica a tenerli a mente tutti. Anche per questo, il Ministero dei Trasporti e la Motorizzazione Civile hanno da tempo messo a disposizione degli automobilisti (e non solo) una serie di strumenti informatici volti a semplificare un po’ la vita ai milioni di utenti che possiedono una o più auto (o moto). Per questo, dopo aver realizzato il Portale dell’Automobilista, il MIT ha sviluppato un’applicazione in grado di mettere letteralmente a portata di mano – anzi, di smartphone – tutte le informazioni contenute sul sito.

L’app in questione si chiama iPatente. Lanciata nel 2012, essa consente di accedere agli stessi servizi forniti dal Portale dell’Automobilista per poter monitorare i dati relativi alla patente di guida ed ai propri veicoli. L’app è compatibile con dispositivi con sistema operativo Android 5.0 o successivi e con iOS 7.0 o versioni successive; dopo l’aggiornamento del 10 ottobre 2018, è stata rilasciata la versione 4.2.1. Per quanto riguarda il ‘peso’, iPatente per Android è piuttosto leggera (5.8 MB) rispetto alla versione per iOS (19.7 MB).

Come funziona iPatente

L’app è gratuita e può essere scaricata sia su Google Play che su App Store. Per utilizzarla non è necessario effettuare alcuna registrazione (se non quella sul Portale dell’Automobilista: l’accesso viene effettuato tramite le stesse credenziali). Una volta completati il download e l’installazione, l’applicazione permette di accedere in tempo reale a diversi servizi.

Le varie funzionalità sono utilizzabili tramite un’interfaccia mediante la quale l’utente può avere accesso a tutte le sezioni dell’app: Punti e Scadenze (patente), Stato Pratiche, Veicoli, Classe Ambientale, Uffici Motorizzazione, Neopatentati, Tariffario, Ricerca Medico, Visura Imprese Trasporto e Verifica RCA. A queste si aggiunge l’icona ‘Profilo’ contenente le informazioni personali dell’utente.

La verifica del saldo dei punti patente

Per quanto riguarda la patente di guida, tramite iPatente l’utente può controllare il proprio saldo punti patente, controllare la data di scadenza della licenza e verificare le variazioni di punteggio (ovvero controllare se e quando c’è stata una decurtazione dei punti oppure se ha usufruito del bonus annuale per chi non commette infrazioni e a quanto ammonta la decurtazione o l’incremento). L’app, infatti, visualizza i seguenti dati: i punti iniziali, eventuali incrementi per assenza di violazioni (1 o 2 punti) o decurtazioni, riportando il numero del verbale relativo e l’ammontare di punti a debito effettivo.

I dati del veicolo e la gestione delle pratiche auto

Inoltre, è possibile verificare i dati di sintesi del veicolo o dei veicoli intestati all’utente; oltre a marca, modello e targa, viene riportata anche la data di scadenza della revisione.

L’applicazione consente anche di monitorare la gestione delle pratiche automobilistiche. In particolare, “verifica lo stato di avanzamento del processo di lavorazione delle tue pratiche in corso presso la Motorizzazione“, come riporta il sito del Portale dell’Automobilista. In tal modo, con iPatente gli utenti possono controllare le pratiche per il rinnovo della patente, l’aggiornamento della variazione di residenza o la richiesta di duplicato della licenza di guida o della Carta di Circolazione causa furto o smarrimento.

Nella sezione ‘Pratiche Veicolo‘, l’utente visualizza targa, categoria ambientale, cilindrata e scadenza revisione. Per cercare un’officina autorizzata, si può effettuare una ricerca per comune o per C.A.P.; l’app mostra l’elenco delle officine e, cliccando su una di esse, oltre all’indirizzo compare anche il numero di telefono e il tipo di veicolo revisionabile.

Per accedere ai dati identificativi del mezzo, bisogna accedere alla sezione ‘Veicoli‘. Qui, oltre alla targa, l’utente può verificare la destinazione del veicolo (trasporto persone, merci, promiscuo o altro), il peso, la cilindrata e l’anno della prima immatricolazione. Gli altri dati riportati sono la potenza in kW (utile per il calcolo del bollo) e la classe ambientale.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

IPatente
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/sergewood/2649874708

Gli altri servizi

A completare la gamma dei servizi iPatente vi sono:

– verifica dello stato della copertura assicurativa RCA;

– verifica della classe ambientale, ovvero a quale categoria Euro appartiene il veicolo; per i mezzi equipaggiati con motori diesel, segnala anche la presenza del filtro antiparticolato (FAP). Basta inserire il numero di targa per visualizzare categoria e tipo di alimentazione;

– ricerca uffici Motorizzazione Civile: nell’apposita sezione, è possibile effettuare una ricerca rapida, selezionando la provincia di residenza. L’app localizza su una mappa gli uffici più vicini, riportando l’indirizzo e gli orari di apertura;

– tariffario: l’app visualizza tutte le pratiche che sono di competenza del Ministero dei Trasporti, riportando il numero del conto corrente sul quale effettuare i pagamenti relativi a ciascuna pratica;

– verifica della compatibilità del veicolo con i limiti imposti per i neopatentati;

– ricerca medico: l’app individua il medico più vicino in grado di rilasciare il certificato anamnestico per il rinnovo della patente di guida;

– notifiche: è possibile impostare una notifica di scadenza della revisione, della patente o un avviso di variazione dei punti patente, in maniera gratuita, via e-mail o sms.

Non è da escludere che gli aggiornamenti futuri amplieranno al gamma di opzioni, per includere anche i dati congruenti con le nuove direttive europee sulla revisione. Queste ultime sono state introdotte a maggio 2018 e – dopo un periodo di ‘tolleranza’ che si protrarrà fino a marzo 2019 – prevedono, al momento della revisione, il rilascio di un documento unico in grado di rendicontare nel dettaglio i km percorsi dal veicolo, al fine di evitare raggiri ai danni dei consumatori che acquistano un prodotto di seconda mano. Nello specifico, il nuovo attestato di revisione dovrà contenere tutti i dati identificativi del mezzo, l’esito della procedura di revisione e il nome dell’azienda che ha l’ha effettuata.

Assistenza iPatente e contatti

Nel caso in cui l’utilizzo dell’applicazione dovesse risultare problematico, è possibile richiedere assistenza telefonando al numero verde del Portale dell’Automobilista (800 007 777), attivo dalle ore 8.00 alle ore 20.00, esclusi i giorni festivi. In alternativa, si può inoltrare un messaggio al servizio assistenza clienti compilando il modulo di ‘richiesta informazioni‘ presente nella sezione ‘contatti‘ del Portale dell’Automobilista.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/stampa-digitale-camionista-km-1198862/

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/sergewood/2649874708

ultimo aggiornamento: 26-11-2018


Formula 1, Lewis Hamilton trionfa ad Abu Dhabi. Brivido Hulkenberg

Nissan Qashqai: scheda tecnica del crossover giapponese