Come sbloccare un iPhone disabilitato? Ecco una soluzione sicura ed efficace per risolvere il problema senza rischiare di perdere i dati.

La comparsa del messaggio iPhone disabilitato sul proprio dispositivo rischia sempre di gettare nello sconforto. Farsi prendere dal panico non è mai la soluzione migliore, infatti è possibile mettere in atto alcune strategie per risolvere il problema in modo efficace.

Esistono alcuni software ad hoc, inoltre, che permettono di sbloccare il device in pochissimo tempo, senza che si verifichi alcuna perdita di dati.

telefono cellulare tastiera pc

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

iPhone disabilitato: le cause

Quali sono le principali cause dell’iPhone bloccato? Dietro questo inconveniente possono celarsi diversi tipi di problemi, solitamente legati all’impossibilità di inserire la password corretta. Può capitare, ad esempio, di non ricordarsi più i caratteri da digitare per sbloccare l’iPhone, oppure di non riuscire a procedere con la digitazione del codice perché lo schermo è danneggiato.

Se si inserisce il codice di sblocco errato per sei volte consecutive, inoltre, il sistema operativo dell’iPhone blocca automaticamente il device e impedisce nuovi tentativi per un determinato lasso di tempo.

Come sbloccare un iPhone bloccato con iTunes

Uno dei metodi più usati per rimuovere il blocco dal proprio iPhone si basa sulla app di iTunes e sull’avvio di una procedura di inizializzazione, necessaria per riportare il dispositivo alle impostazioni di fabbrica. Si tratta comunque di un’operazione abbastanza complessa: è necessario eseguire l’applicazione sul PC, collegare il telefono attraverso il cavo USB e mettere l’iPhone in modalità di ripristino.

Sarà il programma stesso a chiedere tutte le conferme necessarie per completare l’operazione, compresa la cancellazione di tutti i dati e delle impostazioni presenti sul device.

Cosa fare se iTunes non funziona

Nel caso in cui iTunes non riesca a risolvere il problema dell’iPhone bloccato, è possibile procedere con la funzione “Trova il mio iPhone”, se precedentemente abilitata sul proprio dispositivo. Si attiva accedendo al proprio account iCloud inserendo l’Apple ID, visualizzando l’elenco dei dispositivi e selezionando quello disabilitato.

Dopo aver cancellato il device, si procede con l’impostazione di una nuova password di accesso. Anche in questo caso l’intera operazione richiede tempo e pazienza e non può essere considerata del tutto “indolore”: i dati presenti sul dispositivo saranno infatti eliminati.

Un valido aiuto per sbloccare l’iPhone in modo rapido e sicuro è la risorsa Tenorshare 4uKey, uno strumento efficace e facile da usare per recuperare il dispositivo iOS in pochi passaggi.

Sbloccare l’iPhone disabilitato con Tenorshare 4uKey

Tenorshare 4uKey è in grado di rimuovere un passcode di quattro o sei cifre, un codice numerico personalizzato, un codice di accesso alfanumerico ma anche un Touch ID o un Face ID, il tutto in pochissimi minuti e senza l’aiuto di iTunes e dei relativi processi di ripristino. È un prezioso alleato per tutti gli utenti che utilizzano abitualmente un iPhone, nel privato ma anche in ambito professionale.

Come sbloccare l’iPhone con 4uKey? Il primo step da compiere è scaricare e installare il software sul computer, collegando poi l’iPhone attraverso un cavo USB. Il software rileverà automaticamente il dispositivo portatile, dopodiché si procede come segue:

  • selezionare la funzione “Sblocca il codice di blocco dello schermo”;
  • scaricare il Pacchetto Firmware, scegliendo un percorso di salvataggio;
  • cliccare su “Start” per rimuovere il passcode dell’iPhone.

A questo punto il device sarà perfettamente funzionante.

iPhone disabilitato

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-01-2022


HACCP: Tutto quello che c’è da sapere

7 consigli per creare password sicure e proteggere i tuoi dati personali