Emergenza coronavirus, si ragiona al nuovo decreto, il dpcm di Natale. Possibile un allentamento alle misure restrittive in vigore.

La data da segnare sul calendario per capire che Natale sarà quest’anno, con lo spettro del coronavirus che incombe sull’Italia, è quella del 3 dicembre. si tratta della data di scadenza del Dpcm attualmente in vigore e si procederà con la messa a punto di un nuovo decreto con le nuove disposizioni anti-Covid. Quello che tutti chiamano il Dpcm di Natale.

Albero di Natale Milano
Albero di Natale Milano

Il Dpcm di Natale

Il nuovo Dpcm infatti resterà in vigore per il periodo delle feste natalizie. Con ogni probabilità saranno allentate alcune delle restrizioni attualmente in vigore, situazione epidemiologica permettendo, ovviamente.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Un possibile allentamento delle misure

È difficile credere che il governo possa confermare la chiusura di negozi e ristoranti. In ballo c’è una buona fetta dell’economia.

Per quanto riguarda lo shopping resteranno in vigore alcune delle restrizioni attualmente in atto. L’ingresso nei negozi sarà contingentato ma non si esclude un allentamento su orari e giorni di apertura.

Capitolo spostamenti. Dovrebbe rimanere in vigore il divieto di spostarsi tra aree di rischio ma sarà sempre possibile fare ritorno al proprio domicilio o residenza.

Un altro nodo da sciogliere è quello legato al coprifuoco. Se dovesse rimanere il divieto di circolazione dalle 22 alle 5 è difficile ipotizzare grandi cenoni anche in casa. Un allentamento è plausibile.

A proposito di cenoni, resta da capire chi potremo invitare a casa e se potremo spostarci ad esempio per il Capodanno.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus politica primo piano Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 16-11-2020


Chi è Giuseppe Zuccatelli, ex commissario alla Sanità in Calabria

Sanità in Calabria, si dimette Giuseppe Zuccatelli