L’Isis minaccia Luigi Di Maio: il ministro degli Esteri nel mirino dei terroristi dopo il vertice con il Segretario di Stato Usa Blinken.

Luigi Di Maio è finito nel mirino dell’Isis dopo l’incontro a Roma con Blinken, con il quale ha fatto il punto sulla lotta contro il terrorismo. Diversi esponenti del Movimento 5 Stelle e di altre forze politiche hanno mandato un messaggio di solidarietà a Luigi Di Maio per la minaccia esplicita a lui rivolta dal settimanale dell’Isis.

L’Isis minaccia il ministro degli Esteri Luigi Di Maio

L’attacco a Di Maio arriva dalle colonne del giornale di riferimento dello Stato islamico, il settimanale al Naba: “Il dossier più pesante e importante sul tavolo dell’alleanza dei crociati a Roma è l’Africa e la regione del Sahel. Il ministro degli Esteri italiano ha ammesso che non basta combattere lo stato islamico in Iraq e Siria, ma bisogna guardare altre regioni in cui è presente, sostenendo che l’espansione dello stato islamico in Africa e nel Sahel desta preoccupazione e proteggere le coste europee significa proteggere l’Europa“, si legge sulla rivista.

Non è un caso che i crociati e i loro alleati si incontrino nella Roma crociata e non c’è dubbio che i timori di Roma siano giustificati, poiché è ancora nella lista dei principali bersagli dei mujahidin. I mujahidin dell’Isis stanno ancora aspettando il compimento della promessa di Dio onnipotente nei loro confronti: questa è Dabiq, questa è Ghouta, questa è Gerusalemme e quella è Roma e noi vi entreremo senza false promesse“, si legge ancora sul giornale.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

I messaggi di solidarietà al Ministro degli Esteri

Il ministro degli Esteri ha ricevuto diversi messaggi di solidarietà da parte di alleati e avversari politici. “Solidarietà al ministro Luigi Di Maio per le minacce ricevute dall’Isis. Il nostro impegno per la lotta al terrorismo non si ferma. Siamo uniti contro ogni violenza, per la libertà e la democrazia. Luigi siamo al tuo fianco”, scrive Virginia Raggi su Twitter.

Piena solidarietà a Luigi Di Maio, finito nel mirino dell’Isis. Erano anni che un nostro ministro degli Esteri non riceveva minacce esplicite. Intollerabili oggi più che mai: l’Italia di Mario Draghi è solida nella sua identità nazionale, orgogliosa della sua collocazione nell’alveo della civiltà occidentale, europea e atlantica, nemica di ogni fondamentalismo, ferma nel contrasto all’espansione del terrorismo islamico in Nordafrica e negli Stati sub-sahariani, a protezione dell’intera Europa e, in primis, del nostro Paese, ingresso naturale del terrorismo jihadista“, sono le parole di Brunetta.

Esprimo solidarietà al ministro Luigi Di Maio, bersaglio delle inaccettabili minacce pubblicate dal settimanale dell’Isis al Naba. A lui tutta la mia personale vicinanza, sicuro che non si farà intimidire da questi attacchi vigliacchi“, afferma Giorgetti.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 10-07-2021


L’Isis minaccia Roma: “Ci prepariamo da tempo, la prenderemo”

Di Maio minacciato dall’Isis, Draghi: “Pieno sostegno al ministro. Impegnati contro il terrorismo”