Il premier Naftali Bennett ormai non ha più i numeri e scioglie il Parlamento. Si torna al voto.

Il governo di Bennett non ha avuto mai una maggioranza forte e ora era decisamente in minoranza. Il premier israeliano si è trovato costretto a sciogliere il parlamento. Il governo di Israele è caduto e torna al voto per la quinta volta in soli tre anni. Bennett ha dichiarato di aver fatto la scelta giusta perché non riusciva più a tenere insieme i pezzi di una maggioranza troppo diversa ed eterogenea. La caduta del governo fa esultare Benjamin Netanyahu.

L’ex primi ministro israeliano, e anche quello di più lungo corso nella storia dello stato ebraico che pensa di poter vincere le elezioni e tornare al potere. Netanyahu è stato anche colui che più ha premuto perché questo governo cadesse, soffiando sulle tensioni interne provocate soprattutto dalla destra religiosa. L’ex premier ha accusato Bennett di avere una linea troppo morbida contro il terrorismo che rischia di mettere in pericolo la sicurezza nazionale.

bandiera israele
bandiera israele

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Bennett scioglie il Knesset e Netanyahu esulta

A contribuire all’ansia del terrorismo, anche gli attentati negli ultimi mesi e questo ha contribuito a far cadere il governo di Bennett. Nel frattempo che non si arrivi di nuovo alle elezioni a prendere il posto del premier sarà il ministro degli esteri Yair Lapid che prenderà la carica ad interim. Ad ottobre, probabilmente, si andrà al voto per la quinta volta in tre anni per non far risalire Netanyahu.

Non è sicuro che l’ex premier avrebbe la maggioranza, dopo gli scandali che lo hanno travolto potrebbe non avere il sufficiente appoggio ma mentre nessuno avrebbe votato per lui questi mesi hanno cambiato il quadro portatolo alla ribalta. Oggi i sondaggi dicono che vincerebbe lui, re Bibi, come lo soprannominano i suoi sostenitori.

Dopo un dominio di quindici anni, l’ex premier punta al ritorno in un periodo non facile per Israele visti lo scontro in Ucraina oltre all’eterno conflitto con la Palestina. Un periodo di crisi politica di cui Netanyahu vuole approfittarsene per riprendere il potere.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-06-2022


La Lituania blocca Kaliningrad: tensioni con Mosca

Bonus e ristori, i controlli dell’Agenzia delle entrate