Istat, i dati sul Pil del terzo trimestre. L’Italia resta in stagnazione. Torna a crescere anche il dato legato alla disoccupazione.

I dati dell’Istat sul Pil del secondo trimestre evidenziano uno stato di stagnazione. Il Prodotto Interno Lordo italiano è rimasto invariato rispetto al primo trimestre dello stesso anno.

Istat, i dati Pil per il secondo trimestre del 2019

Il PIL italiano del secondo trimestre del 2019 non ha fatto registrare variazioni rispetto ai tre mesi precedenti confermando lo stato di stagnazione dell’economia.

In termini congiunturali la crescita resta pari a zero e l‘Istat ha evidenziato nella sua analisi la durata della fase delicata dell’economia nostrana. “Prosegue ormai da cinque trimestri la fase di stagnazione, che caratterizza l’economia italiana a partire dal secondo trimestre del 2018“, recita il rapporto dell’Istat.

Per quanto riguarda i dati secondari si segnala una moderata crescita degli investimenti, destinato a ridursi nelle prossime analisi che terranno conto anche del calo di fiducia dei consumatori nel mese di agosto. Crescono anche le esportazioni, nota positiva in un un bilancio preoccupante.

Istat
Fonte foto: https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno

Luglio 2019, sale il tasso di disoccupazione

Un altro dato non positivo per l’Italia è il tasso di disoccupazione che sale al 9,9% nel mese di luglio 2019. Si registra quindi un aumento dello 0,1 per cento del dato di giugno.

Il numero dei disoccupati sale a 2 milioni e 566 mila persone. Sale anche il numero legato alla disoccupazione giovanile tra i ragazzi di età compresa tra i 15 e i 24 anni.

La buona notizia è che per il terzo mese consecutivo il dato resta sotto la soglia del dieci per cento.


Anche Gualtieri in corsa per il Ministero dell’Economia

IVA, autostrade e taglio dei parlamentari: tutti i punti del documento M5S