Chiellini parla di “grande vuoto’ dopo la sconfitta contro la Macedonia del Nord. ‘È ora di farci alcune domande’, dice Marco Verratti.

La vittoria all’Euro 2020 della scorsa estate è ormai un ricordo lontano per la nazionale italiana dopo che non è riuscita a qualificarsi per la seconda finale consecutiva di Coppa del Mondo. Gli Azzurri non saranno in Qatar, così come non avevano partecipato a Russia 2018 dopo essere caduti nella stessa fase dei playoff.

È chiaro che siamo distrutti, un grande vuoto rimarrà dentro di noi“, ha detto il veterano difensore Giorgio Chiellini dopo che il gol dell’ultimo respiro di Aleksandar Trajkovski ha regalato alla Macedonia del Nord la vittoria per 1-0 nella semifinale dei playoff di ieri. 

Aggiunge il difensore della Juventus: “C’è una grande delusione. Anche oggi abbiamo giocato una buona partita ma non siamo riusciti a segnare. Da settembre ad oggi abbiamo commesso degli errori e li abbiamo pagati”.

Il centrocampista Marco Verratti ha detto che il gol della Macedonia del Nord nei minuti di recupero è stato un “vero incubo“. “Questo gruppo ha avuto una grande occasione ai Mondiali “, ha detto. “Siamo venuti dal record di imbattibilità, quindi è difficile accettare quello che è successo stasera. Sappiamo tutti che abbiamo dato tutto. Ora sicuramente è il momento di farci alcune domande”.

Italia_Mondiali_2006

Da quando ha vinto la Coppa del Mondo nel 2006, l’Italia non ha giocato una partita a eliminazione diretta nel torneo. Ha vinto una sola partita della fase a gironi, battendo l’Inghilterra nel 2014. Come campione in carica nel 2010, l’Italia è caduta nella fase a gironi, pareggiando con la Nuova Zelanda e perdendo contro la Slovacchia.

La sconfitta contro la Svezia nel novembre 2017 ha portato l’Italia alla prima assenza dalle finali di Coppa del Mondo dal 1958 e, nelle qualificazioni per il Qatar 2022, la squadra di Roberto Mancini è arrivata seconda alla Svizzera nel proprio girone di qualificazione.

Roberto Mancini
Roberto Mancini

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Mancini “Io sono il primo responsabile

È difficile dire qualcosa in questo momento, non so cosa dire”, ha detto Mancini. “L’estate scorsa è stata la gioia più bella, ora arriva la delusione più grande. Non è facile pensare ad altro. Mi dispiace molto per i ragazzi: li amo molto più stasera che a luglio. Io sono l’allenatore, io sono il primo responsabile, i ragazzi no. Hanno un grande futuro, sono giocatori forti per il futuro della nazionale. Non meritavamo questa sconfitta“.

Vincendo gli Europei della scorsa estate, battendo l’Inghilterra ai rigori nella finale di Wembley, Mancini aveva ridato orgoglio al calcio italiano dopo quegli anni di fallimento sulla scena internazionale. 

Senza Federico Chiesa e Leonardo Spinazzola, due stelle della scorsa estate non convocabili a seguito di un lungo infortunio, e con un’eccessiva dipendenza da Chiellini e Leonardo Bonucci, la coppia difensiva centrale veterana, la squadra di Mancini non ha fatto abbastanza per superare i macedoni. 

Gli italiani sono stati lasciati a rimpiangere la loro incapacità di battere la Svizzera nelle qualificazioni a gironi. Entrambe le partite con la svizzera sono state pareggiate dopo che Jorginho ha sbagliato un rigore. “Salire lassù due volte e non essere in grado di aiutare la tua squadra e il tuo paese è qualcosa che porterò con me per sempre“, ha detto in lacrime Jorginho di quel paio di mancate. “La gente dice che dobbiamo alzare la testa e andare avanti, ma è dura“.

Gravina: “Mancini? Mi auguro che continui con noi

Il presidente federale Gravina : “Avanti a testa alta, anche se qualcuno tenterà di sfiduciarmi. C’è un progetto e abbiamo energie per reagire. Bisogna che il nostro calcio cambi e che i giovani abbiano più spazio

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-03-2022


Mattarella: “La giustizia è una condizione necessaria”

Biden atteso in Polonia