Italia, tornano a crescere i costi della politica

Italia, aumentano i costi della presidenza del Consiglio. Inversione di rotta rispetto agli ultimi anni.

Brutte notizie per l’Italia, dove i costi della politica sono tornati a crescere dopo una serie di anni all’insegna del risparmio. Non si parla di cifre che gravano in maniera significativa sull’economia del Paese, ma i dati sulle spese della presidenza del consiglio non premiano una politica che da anni parla di tagli ai costi e ai privilegi. Curiosità: lo studio porta la firma di Carlo Cottarelli, il fu quasi premier al posto di Conte che un sassolino dalle scarpe se l’è tolto.

Italia preoccupante inversione di tendenza: aumentano le spese della politica

La Repubblica ha pubblicato in anteprima uno stralcio del dossier: “Le spese imputate al bilancio della presidenza del Consiglio per un totale di 3,5 miliardi nel 2017  includono esborsi per diverse politiche attribuite direttamente alla presidenza stessa (per esempio le spese in conto capitale per la Protezione Civile o gli interventi relativi alle politiche di coesione) e spese per la gestione ordinaria della struttura di Palazzo Chigi. Questa nota riguarda queste ultime, che nel 2017 sono state pari a 277 milioni“. Il rapporto non tiene conto dunque delle spese straordinarie che hanno dato un duro colpo ai conti pubblici italiani.

“Lo sforzo di contenimento – prosegue il dossier – si notava anche nei dati del conto annuale del Tesoro. Nel periodo 2011-14 il personale era diminuito di oltre il 9,4 per cento, ben di più di quanto accaduto per il personale dei ministeri (calato del 5,8 per cento nello stesso periodo) e per quello totale della PA (diminuito dello 0,7 per cento). I primi segnali di un’inversione di tendenza nelle spese per personale sono arrivati tra il 2015 e il 2016, quando la diminuzione degli anni precedenti ha subito una battuta d’arresto. Infatti, nuovi aumenti hanno caratterizzato le spese per personale delle strutture di missione e di supporto, del personale di diretta collaborazione e delle spese per il trattamento accessorio del personale di prestito”.

Carlo Cottarelli
Fonte foto: https://www.facebook.com/OsservatorioCPI/

Il dossier sui costi della politica: luce sull’aumento delle spese

Il dossier prende in analisi alcune della cause che hanno portato a un aumento delle spese: “L’aumento delle spese è riconducibile anche alla piena operatività della struttura di missione per l’organizzazione della Presidenza italiana del gruppo dei paesi più industrializzati, alla piena operatività della struttura a supporto del Commissario del Governo per l’attuazione dell’Agenda digitale per cui è stato disposto un incremento del personale, alla gestione da parte della Presidenza del Programma straordinario di interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie. È anche aumentato il personale di altre strutture (tra cui la struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale) ed è avvenuta l’immissione in ruolo di nuovo personale”.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-07-2018

Nicolò Olia

X