Boris Johnson annuncia la revoca delle restrizioni contro il Covid in Gran Bretagna. La nuova svolta dal 26 gennaio.

Il premier inglese Boris Johnson ha annunciato la revoca delle restrizioni contro il Covid in Gran Bretagna: viene revocata la raccomandazione di lavorare da casa, cade il Green Pass e cade l’obbligo di indossare le mascherine.

paesaggio londra panorama
paesaggio londra panorama

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Covid, Johnson annuncia la revoca delle restrizioni in Gran Bretagna

Nel Regno Unito cadono le misure anti-Covid in vigore. Lo ha annunciato il premier britannico Boris Johnson nella mattinata del 19 gennaio. Dal punto di vista pratico, in Gran Bretagna non sarà più obbligatorio indossare la mascherina nei negozi e sui mezzi pubblici e non sarà più raccomandato il ricorso allo smart working. Inoltre cade anche il Green Pass rafforzato, rilasciato in seguito alla vaccinazione. Resterà in vigore qualche norma o più probabilmente qualche raccomandazione.

Boris Johnson
Boris Johnson

I dubbi sulla revoca delle restrizioni

La Gran Bretagna corre verso la libertà e secondo gli esperti può essere il primo Paese ad uscire dall’emergenza sanitaria. Ma la decisione di allentare le restrizioni può riportare il Paese in crisi, almeno dal punto di vista sanitario

Boris Johnson, motivando la sua decisione e la cessazione del piano attuato contro la diffusione della variante Omicron, ha parlato della situazione epidemiologica nel Paese e ha evidenziato il successo della campagna vaccinale con la somministrazione delle terze dosi.

Molti ritengono però che il premier abbia deciso di revocare le restrizioni per evitare un voto di sfiducia sull’onda del Partygate, lo scandalo che ha travolto il premier e gli uomini della sua amministrazione. Una scelta politica fondata su poche basi scientifiche, ritengono i critici e alcuni esperti che guardano con una certa preoccupazione alla revoca delle restrizioni.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 19-01-2022


Cartabia, “Il sovraffollamento nelle carceri esaspera i rapporti tra detenuti”. La relazione sull’amministrazione della giustizia

Quirinale, Meloni: “Leali a Berlusconi, ma senza la sua candidatura convergenze più ampie”