Juan Carlos lascia la Spagna. Il re emerito ha comunicato la decisione in una lettera inviata al figlio.

MADRID (SPAGNA) – Juan Carlos lascia la Spagna. A sorpresa il re emerito ha annunciato la sua decisione di auto esiliarsi per le indagini su una frode fiscale in Spagna e in Svizzera.

La comunicazione, come scritto dal Corriere della Sera che cita El Pais, è arrivata attraverso una missiva inviata al figlio Felipe VI che ha ringraziato il padre per la decisione presa. Resta mistero sulla nuova destinazione che potrebbe essere comunicata nelle prossime settimane.

Juan Carlos lascia la Spagna

Juan Carlos lascia la Spagna. La decisione del re emerito è stata comunicata con una lettera inviata al figlio re Felipe IV. “Con lo stesso desiderio di servire la Spagna – si legge nella missiva citata dal Corriere della Sera – che ha ispirato il mio regno, e in vista delle ripercussioni pubbliche che certi eventi del passato nella mia vita privata stanno degenerando, desidero esprimere la mia assoluta disponibilità a contribuire a facilitare l’esercito delle vostre funzioni, dalla tranquillità e dalla pace che la vostra alta responsabilità richiede“.

Un auto-esilio che è stato deciso per le inchieste su una presunta frode fiscale che vedono coinvolto Juan Carlos in Spagna e in Svizzera.

re Felipe
re Felipe

Il figlio ringrazia

La missiva è stata ricevuta dal figlio Felipe VI che ha ringraziato il padre per la decisione di lasciare la Spagna. Resta top secret, al momento, la nuova destinazione del re emerito anche se non è escluso nelle prossime settimane la comunicazione della città dove risiederà Juan Carlos in questo periodo di esilio.

Possibile un ritorno in patria alla chiusura dei fascicoli anche se non si hanno delle certezze su questa ipotesi. Una decisione storica visto che per la prima volta il re emerito ha deciso di lasciare il proprio Paese.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Juan Carlos politica re juan carlos Spagna

ultimo aggiornamento: 03-08-2020


La riforma dello sport ‘spacca’ il M5s. Spadafora minaccia le dimissioni

4 agosto 1961, nasce Barack Obama, primo presidente nero degli Stati Uniti