Polemiche per Junior Cally a Sanremo. Salvini: "Inaccettabile"

Sanremo, al Festival c’è Junior Cally, il rapper che cantava un femminicidio. Salvini: “Non può salire sul palco”

Polemiche per la presenza di Junior Cally al Festival di Sanremo. Foa, “Scelta eticamente inaccettabile per la gran parte degli italiani”. Salvini: “Spero non metta piede sul palco”.

Junior Cally a Sanremo, ed è subito polemica. La partecipazione del rapper-mascherato al Festival della canzone italiana è diventata un caso politico. Il motivo? In alcune delle sue canzoni l’artista usa espressioni dure e forti contro le donne.

Junior Cally
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/JuniorCallyOfficial

Junior Cally, Strega

Il problema è legato soprattutto alla canzone Strega del 2017. Il testo del brano (e il video ufficiale) è stato al centro di aspre polemiche per le offese alle donne.

Di seguito una parte del testo della canzone.

“Lei si chiama Gioia, ma beve poi ingoia
Balla mezza nuda, dopo te la da
Si chiama Gioia perchè fa la tro**
Sì, per la gioia di mamma e papà
Questa frate non sa cosa dice
Porca tro**, quanto cazzo chiacchera?
L’ho ammazzata, le ho strappato la borsa
C’ho rivestito la maschera”
.

Di seguito il video di Strega di Junior Cally

RAI, Foa punta il dito: “Scelte come quella di Junior Cally a Sanremo sono eticamente inaccettabili”

Il presidente della RAI ha preso posizione condannando la scelta di invitare Cally al Festival della canzone italiana.

“Il Festival, tanto più in occasione del suo 70esimo anniversario, deve rappresentare un momento di condivisione di valori, di sano svago e di unione nazionale, nel rispetto del mandato di servizio pubblico. Scelte come quella di Junior Cally sono eticamente inaccettabili per la stragrande maggioranza degli italiani”.

E ovviamente nel mirino del numero uno della RAI ci è finito anche Amadeus, caldamente invitato a riportare il Festival nella dimensione che dovrebbe appartenergli.

Matteo Salvini: “Mi auguro che questo tizio non metta mai piede sul palco di Sanremo”

Sulla presenza del rapper al Festival di Sanremo si è espresso anche il leader della Lega Matteo Salvini, il quale ha attaccato la RAI e lo stesso Junior Cally.

“Junior Cally? Uno che incita all’odio e alla violenza contro le donne. Per un anno ho lavorato con Giulia Bongiorno per far approvare il codice rosso. Oggi leggo che la Rai e il più importante festival della canzone italiana, usando denaro pubblico, sdoganano femminicidio e stupro. Non ho parole: mi auguro che questo tizio non metta mai piede sul palco di Sanremo.

ultimo aggiornamento: 20-01-2020

X