Juventus: piove sul bagnato, chi sono i sostituti di McKennie e Rabiot
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Juventus: piove sul bagnato, chi sono i sostituti di McKennie e Rabiot

Strategie della Juventus per colmare le assenze di Rabiot e McKennie contro il Napoli: Alcaraz, Miretti e le alternative tattiche di Allegri.

La Juventus si trova ad affrontare un’emergenza in centrocampo non trascurabile: le lussazioni subite da Adrien Rabiot e Weston McKennie costringeranno entrambi i giocatori a rimanere fuori dal campo per almeno due settimane. Questo scenario lascia il tecnico Max Allegri di fronte a scelte obbligate per riplasmare il fulcro della squadra in vista degli impegni imminenti, primo tra tutti l’atteso match contro il Napoli.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Opzioni e alternative per il centrocampo bianconero

Charly Alcaraz, recente acquisto argentino, sembra la scelta più logica per garantire dinamicità e supporto agli attaccanti. La sua presenza in campo è quasi scontata data la necessità di compensare l’assenza di due pedine chiave come Rabiot e McKennie. Al suo fianco, Fabio Miretti potrebbe rivelarsi una risorsa preziosa nonostante la recente mancanza di minutaggio, offrendo freschezza e nuove prospettive al gioco della Vecchia Signora.

L’opzione di riposizionare Locatelli nel suo ruolo naturale di mezzala, introducendo un regista di nuove prospettive come Hans Nicolussi Caviglia, emerge come una strategia plausibile. Nicolussi Caviglia, nonostante le limitate presenze, ha dimostrato di poter apportare un contributo significativo, come evidenziato dall’assist decisivo fornito nella partita contro il Monza.

Un’altra carta che Allegri potrebbe giocarsi è Danilo, il cui rientro dall’infortunio potrebbe offrire ulteriori soluzioni tattiche, nonostante il brasiliano non sia stato impiegato in mezzo al campo nell’attuale stagione. La flessibilità tattica e la profondità della rosa consentono quindi alla Juventus di navigare questa fase con un cauto ottimismo.

Una sfida ricca di incognite ma non di opportunità

L’assenza di giocatori chiave come Rabiot e McKennie pone senza dubbio delle sfide per la Juventus, ma al tempo stesso apre la porta a nuove possibilità e configurazioni tattiche. Con la giusta miscela di esperienza e talento emergente, i bianconeri hanno tutte le carte in regola per affrontare il Napoli e le successive partite, dimostrando che anche nei momenti di difficoltà si possono trovare le soluzioni per continuare a competere al massimo livello.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2024 15:58

Juventus: Giuntoli vuole tenere Allegri nonostante le critiche

nl pixel