FMI, Kristalina Georgieva raccoglie l’eredità di Christine Lagarde

Kristalina Georgieva nuovo direttore generale del FMI. L’economista bulgara raccoglie l’eredità di Christine Lagarde.

MILANO – Kristalina Georgieva nuovo direttore generale del FMI. Nelle prossime settimane dovrebbe essere ufficializzata il cambio alla guida del Fondo Monetario Internazionale con l’economista bulgara l’unica candidata per succedere a Christine Lagarde.

Il cambio di guardia è previsto per novembre quando la francese si trasferirà a Francoforte per guidare la Banca Centrale Europea. Ed ora manca solo l’ufficialità di questo nuovo compito per la Georgieva.

Kristalina Georgieva nuovo direttore generale del FMI

La Georgieva è stata sin da subito la grande favorita per la successione della Lagarde ma il limite di età frenava un po’ la candidatura della bulgara. Ma dopo la decisione della FMI di eliminare questo ‘blocco’ per chi ricopre il ruolo di precedente, la candidatura dell’attuale CEO ad interim della Banca Mondiale ha preso sempre più corpo.

Il definitivo via libera è arrivato dopo il ritiro dalla corsa dell’ex ministro inglese, George Osborne. Per questo non ci dovrebbero esserci particolari ostacoli alla nomina della Georgieva come nuovo direttore generale del Fondo Monetario Internazionale. La nomina è attesa nelle prossime settimane anche se l’insediamento avverrà solo a novembre con la Lagarde alla Banca Centrale Europea.

Kristalina Georgieva
Kristalina Georgieva (fonte foto https://twitter.com/KGeorgieva)

Kristalina Georgieva unica candidata

La Georgieva è l’unica candidata per il ruolo di direttore generale della FMI. Nella giornata di venerdì 6 settembre 2019 sono scadute le candidature con l’economista bulgara l’unica a confermare la propria volontà di guidare il Fondo Monetario Internazionale.

Strada spianata quindi per lei che nelle prossime settimane sarà ufficializzata per il dopo di Christine Lagarde. Non ci resta che aspettare la fumata bianca per iniziare la nuova era del FMI. Il Fondo, con sede a Washington, continuerà nel suo lavoro di giudicare l’economia mondiale. E l’Italia continua ad essere sempre nel mirino.

fonte foto copertina https://twitter.com/KGeorgieva

ultimo aggiornamento: 10-09-2019

X