La benzina con il piombo non esiste più nel pianeta. Anche l’Algeria, infatti, ha deciso di dire addio alla vecchia Super.

ROMA – La benzina con il piombo saluta il pianeta. Come riportato dal Corriere della Sera, anche l’Algeria ha deciso di non vendere più la Super. “E’ una storia internazionale di successo – il commento del segretario generale dell’Onu Antonio Gutierres – in questo modo si sono evitate oltre un milioni di morti premature all’anno per malattie cardiache, infarti e tumori e si sono protetti i bambini i cui cervelli sono più danneggiati al piombo“.

L’addio alla Super

La benzina con il piombo è stata messa al bando ormai diversi anni fa dai Paesi industrializzati. La decisione è stata presa dopo diversi studi pubblicati dagli scienziati. Ricerche che hanno confermato i diversi danni causati dal piombo contenuto nella benzina all’ambiente e alla salute umana.

Da qui la scelta di sostituirla con il verde. In un primo momento si era pensato ad una benzina molto più ecologica, ma in realtà era solamente un colore per distinguerla dalla rossa, colorazione abolita nel 2012. Quella con il piombo in Italia non si vende più dal 2001, ma la produzione non è finita e una minima quantità è riservata per le auto storiche.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

benzina diesel
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/benzina-diesel-gas-carburante-olio-175122/

Gli ultimi Paesi a dire addio alla Super

Gli ultimi Paesi a dire addio alla Super sono stati Corea del Nord, Myanmar e Afghanistan, seguiti subito dopo da Iraq e Yemen. L’ultima a salutare definitivamente la benzina con il piombo è stata l’Algeria, ma non è proprio un saluto definito.

Questo tipo di benzina, infatti, viene ancora utilizzata negli aerei di aviazione generale e non si esclude la possibilità di un cambio di strategia in futuro anche per i settore del turismo. Decisione non prese ma sono sicuramente in corso dei ragionamenti.

fonte foto copertina https://pixabay.com/it/benzina-diesel-gas-carburante-olio-175122/


Inail, il nuovo report sugli infortuni sul lavoro

Green pass obbligatorio per i trasporti: quando e dove serve. Le regole dal 1 settembre